Dal cancro ai polmoni nell'anno 55, è morto l'artista popolare di Russia Alexander Abdulov. Morì, morì - ucciso da un costoso bastone di tabacco di alta qualità... Prima di morire, disse: "Quattro mesi di dolore. Sono solo stanco... ". Solo 55 anni! Abdulov viveva solo la metà di ciò che poteva vivere! Quanti ruoli non vengono riprodotti?! Quante non dette a causa della dipendenza infantile dal veleno puzzolente? Abdulov ha mai pensato di smettere di fumare? O anche, come molti altri fumatori, era grato a questa puzzola cancerogena per il fatto che presumibilmente lo aiuta ad alleviare lo stress, rilassarsi, concentrarsi? Pensava che lasciare questo meraviglioso mondo prima del tempo, perché il fumo minasse il suo sistema immunitario, portasse sostanze radioattive nei polmoni, causando la comparsa di cellule cancerogene mutagene?

Il 13 aprile 1994, un fumatore, People's Artist dell'URSS N. A. Kryuchkov è morto per un tumore in gola - lo stesso Kryuchkov, che allegramente e confusamente ha tirato fuori una sigaretta in un film di guerra. Poi gettò il mozzicone di sigaretta a terra, raddrizzò la cintura militare e iniziò a ballare di fronte ad allegri amici in prima linea! E chissà quanti giovani spettatori di quel tempo a disagio hanno ripetuto dietro di sé (famosi e famosi) TUTTI i suoi movimenti, come i robot? Quanti ragazzi dell'epoca, che hanno perso i loro padri nella Grande Guerra, lo hanno guardato con adorazione, copiati, imitati, fumati?

6 ottobre 1998, People's Artist dell'URSS Roland Bykov muore di cancro ai polmoni. È lo stesso Bykov, che ha diretto il Fondo internazionale per lo sviluppo del cinema e della televisione per bambini e adolescenti! Lo stesso Bykov, che dopo aver consumato una dose di abominio del tabacco con entusiasmo, ha insegnato, educato e intrattenuto i bambini in televisione. Suonava Barmaley e Kota Basilio... Pensava che l'odore della morte emanasse da lui - l'odore del veleno del tabacco?

Il tabacco abbreviò la sua vita e portò il regista russo, l'insegnante e l'artista folk Georgy Tovstonogov alle sue mani velenose. La Russia e altri paesi per lungo tempo vedranno i loro artisti, i sacerdoti del veleno del tabacco, in anticipo sul tempo... E involontariamente c'è il desiderio di avvertire gli altri... Lasciare che gli altri pensino e non copino senza pensarci il comportamento delle persone e dei grandi! Ce ne sono così tanti che sono morti in 50-60 anni! Non finito, non finito, non finito.

L'artista popolare dell'URSS, un fumatore cronico, Ye. S. Matveyev, è morto di cancro ai polmoni.

Il tabacco strappato alla vita dell'artista del popolo dell'URSS, il fumatore E. A. Evstigneev.

Dmitrij Dmitrievich Shostakovich, Artista del Popolo dell'URSS, morì di un tumore maligno (cancro) nel polmone sinistro.

Il 31 maggio 2005, nella capitale della nostra grande patria, Archil Gomiashvili, artista del popolo della SSR georgiana, è morto per cancro ai polmoni, un attore che interpretava O. Bender in una delle migliori commedie di Gaidai, "Le dodici sedie"...

Citando la lista di artisti popolari uccisi dalle pozioni di tabacco, non vorremmo che aveste la sensazione che il cancro sia un privilegio solo del folk e del russo sovietico. Niente affatto!

A lungo e dolorosamente, gradualmente morendo di cancro orale un appassionato appassionato di sigari cubani costosi grande psichiatra Z. Freud. Per molti anni la maggior parte degli psichiatri del mondo ha lavorato secondo Freud... Ma a nessuno capita che il guru non possa salvarsi da un suicidio graduale e doloroso!

L'attore americano, la star hollywoodiana Robert Taylor, che incarnava l'ideale del potere e della bellezza maschili negli anni Quaranta e Cinquanta, morì di cancro ai polmoni.

Il 6 febbraio 1952, il fumo ha preso la vita del 57enne re d'Inghilterra Giorgio VI. Il padre dell'attuale regina Elisabetta II, all'età di 50 anni, soffriva di una violazione della circolazione sanguigna - malattia di Buerger. Fu eseguita un'operazione chirurgica per salvare la gamba dolorante. Dopo questo, gli è stato diagnosticato un cancro ai polmoni e i medici gli hanno rimosso un polmone. Oltre al cancro, l'enfisema e, infine, la morte dal blocco delle navi coronarie.

George Harrison - uno dei Beatles - ha viaggiato per il mondo alla ricerca di una cura per il cancro che alla fine lo abbia ucciso. Quando gli fu diagnosticato un cancro alla gola, disse: "L'ho preso solo a causa del fumo".

Il 30 maggio 1960, il poeta, premio Nobel, fumatore B.L. morì di cancro ai polmoni Pasternak.

Il 28 settembre 1964 il poeta Mikhail Arkadyevich Svetlov morì di cancro ai polmoni.

Alla fine del 1966, girando il film "Il più felice milionario" e il cartone animato "Il libro della giungla", l'animatore e fumatore di fama mondiale Walt Disney morì di cancro ai polmoni. Aveva allora solo 65 anni.

Il 28 agosto 1970, all'età di soli 52 anni, il combattente per la libertà nazionale dell'Egitto, il politico, il presidente dell'Egitto, Gamal Abdel Nasser, morì con le sigarette americane "Camel". Molti combattenti per la libertà dei loro paesi dalla tirannia americana dimenticano che oltre ai carri armati e ai missili, il loro nemico ha un'arma chimica più potente. Armi che le vittime della tirannia comprarono per i loro soldi - bastoncini di tabacco. Questi prodotti chimici minano non solo la salute fisica di una persona in particolare, cancellano le nazioni dalla faccia della Terra! In Russia, secondo la valutazione ufficiale delle malattie causate direttamente dal fumo di tabacco, da 300 a 500mila persone muoiono ogni anno! Ogni anno, come molte persone muoiono dal fumo mentre vivono a Tver, per esempio!

Il fumatore, il presidente del Presidio del Grande Hural Nazionale della Mongolia, J. Sambu morì di cancro ai polmoni. Fumare una pipa lo ha portato alla stessa malattia del fumo di sigarette. Molte persone sono catturate dalla falsa affermazione che fumare una pipa non è pericoloso come una sigaretta! Amici, non è una pipa o una sigaretta! Il fatto è che respirare QUALSIASI FUMO è innaturale! Ciò significa che la natura non ha previsto, non ha inventato per noi meccanismi difensivi che aiuterebbero il corpo a proteggersi dall'effetto distruttivo del fumo di tabacco!

Il cancro ai polmoni è morto all'età di 57 anni, un attore americano Vincent Schiavelli, il protagonista di film come "Qualcuno volò sul nido del cuculo", "Il fantasma", "Amadeus", "Il ritorno di Batman", "Il popolo contro Larry Flynt". Il 7 novembre 1980 muore di cancro ai polmoni Steve McQueen - il simbolo dell'America, uno dei cowboy del film cult "I magnifici sette", oggetto di imitazione di molti milioni di ragazzi americani!

L'11 giugno 1982 un fumatore, onorato artista della RSFSR Anatoly Solonitsyn morì di cancro ai polmoni. Lo ricordiamo dai film "Andrei Rublev", "Solaris", "The Mirror", "Stalker"... Dopo sette anni, il 29 dicembre 1989, uno dei più grandi registi russi del 20 ° secolo, Andrei Tarkovsky, che ha fatto film, è morto per cancro al fumo e alla gola "Andrei Rublev", "Solaris", "Mirror", "Stalker". E questo grande uomo aveva solo 51 anni.
Folk, meritato e altro, altro, altro! "Non sapendo quello che stanno facendo", dando a se stessi l'aspetto del guru, le verità ultime! Hanno allevato una generazione di tossicodipendenti, tossicodipendenti, alcolizzati, tossicodipendenti dal tabacco!

Il 2 febbraio 1984, un cronico fumatore, scrittore, premio Nobel, accademico dell'Accademia delle scienze dell'URSS, due volte eroe del lavoro socialista M. Sholokhov morì di cancro alla gola.

Dallo stesso cancro alla gola è morto e scrittore, fumatore V. Erofeev. All'età di 52 anni...
Il 20 marzo 1990, il leggendario portiere, onorato MSMK, il fumatore Lev Yashin morì di cancro ai polmoni a soli 60 anni. In precedenza, a causa del fumo nel 1984, la sua gamba destra era stata tagliata. A causa del fumo, sviluppò l'obliterazione dell'endarterite, che viene comunemente chiamata piedi di un fumatore. Questa malattia è una malattia professionale delle persone che fumano.. L. Yashin stesso ha parlato molto di ciò che il portiere voleva diventare dopo l'uscita del leggendario film "Portiere", basato sul libro di Lev Kassil. Sconosciuta sotto l'influenza dei personaggi di qualsiasi libro o film, sotto la cui influenza personale iniziò ad avvelenarsi con il fumo cancerogeno del tabacco. Nel 1992, un cronico fumatore, alcolista, giocatore di hockey CSKA, Ivan Sergeyevich Tregubov, il miglior difensore del mondo - 1958, 1961, morì di cancro ai polmoni. Aveva solo 61 anni. Il 22 luglio 1990 è morto un cancro ai polmoni, è morto un fumatore, "un attaccante per tutte le volte", il giocatore di football Edward Anatolyevich Streltsov.

Le persone spesso imitano, scrivono nei loro programmi inconsci di comportamento delle persone che amano. E in questo senso, gli attori dovrebbero essere responsabili del loro comportamento. E soprattutto per il loro esempio, che mostrano a bambini e adolescenti. C'è un detto "I bambini vedono - i bambini fanno". Davvero non lo sapevano i responsabili della censura in Unione Sovietica, che hanno mancato di mostrare centinaia e migliaia di film per bambini con episodi di fumo ?! Sapevano, certo che l'hanno fatto! Ma molti di loro erano fumatori, essi stessi hanno respirato i loro pezzi leggeri di sostanze organiche carbonizzate, loro stessi erano dipendenti!

Folk, meritato e altro, altro, altro! "Non sapendo quello che stanno facendo", dando a se stessi l'aspetto del guru, le verità ultime! Hanno allevato una generazione di tossicodipendenti, tossicodipendenti, alcolizzati, tossicodipendenti dal tabacco!

Fumetti di personaggi fumogeni, sia sovietici che moderni russi e occidentali. Fumo eroi di opere serie sul significato della vita! E ogni episodio con il fumo è una dichiarazione che il fumo è presumibilmente normale e addirittura utile in molti casi! La bambina guarda i cartoni animati del simpatico e fumante coccodrillo Gena, il capitano Vrungel, padre di zio Fyodor, cucciolo di orso Umka. Un'adolescente guarda film sul furbo intelligente e intelligente Sherlock Holmes, sul fumo coraggioso e pacchiano di James Bond, sul professore intraprendente Paganel, su... circa... su... E dopo un paio di anni, non è più un adolescente;

E c'è da meravigliarsi che oggi secondo le statistiche, tra gli studenti delle scuole superiori e gli studenti già il 53% dei ragazzi e il 28% delle ragazze usano il tabacco? Vale la pena lamentarsi del fatto che oltre il 50% dei bambini ha già un'esperienza di fumare all'età di 10-11 anni?

Sì, naturalmente, in risposta, sentiremo immediatamente la frase furba dei lavoratori culturali: "mostriamo la vita solo così com'è, e non è colpa nostra se ogni seconda persona in questa vita fuma". Quello che mostri non è una verità della vita, signori, questa è una mezza verità! Vedi e mostri solo ciò che hai nel cervello, annebbiato ed eroso dal fumo del tabacco.

Mostraci gente sportiva normale! Mostraci eroi dalla forte volontà che deridono e disprezzano i capezzoli del tabacco! Mostraci i geni, gli inventori, i soldati liberi dal dovere di fumare! Mostraci quelle persone che smettono di fumare e hanno il titolo di ex-fumatori con la testa alta! Mostraci quella metà della popolazione del pianeta, che non aspira a bastoncini cancerogeni e non si brucia con l'alcol ogni volta che ha stress, o viceversa, quando è una vacanza e un divertimento!

Mostraci persone normali che possono godersi la vita senza sigarette. Dopotutto, la mamma ha dato alla luce ciascuno di noi con questa capacità: godersi la vita, ognuna delle sue manifestazioni! Purtroppo, i tossicodipendenti del tabacco, i fumatori perdono questa capacità e non possono godersi la vita senza sigarette! Quindi no, i pezzi grossi dell'arte e tiri per mostrare orrore, dolore, debolezza! Forse questo accade perché nelle loro teste, nelle loro anime non c'è posto per il bene, la libertà, la felicità?

È morto per cancro al polmone e regista di film S. Paradjanov. 25 luglio 1990. Il 19 aprile 1994, un fumatore, il regista E. Keosayan, che ha girato film: "Elusive Avengers", "Cook", "Corona dell'Impero russo" è morto di cancro alla gola... I suoi "elusivi" hanno combattuto con i nemici per la loro libertà. Edmond, creando questi film, è rimasto uomo profondamente dipendente, schiavo delle sigarette...

Qui, contro le grandi persone, gli uomini d'affari assassini dell'industria del tabacco stanno conducendo la loro guerra vile e nascosta. Questo è contro il quale i funzionari del governo, che fanno pressione sugli interessi delle corporazioni del tabacco, stanno combattendo! La loro durata è di 50-60 anni! E questo rende difficile. E milioni di persone comuni, dopo aver letto un nuovo necrologio, penseranno ancora una volta che è OK vivere fino a 60 anni. E prendi il prossimo capezzolo in bocca, bevi il prossimo bicchiere di vodka. Ma la vita ci dà l'opportunità di vivere fino a 80-100 anni. E questa è un'opportunità di normalmente, in silenzio, con calma e senza dolore, di trasferirsi in un altro mondo, semplicemente morendo dalla vecchiaia. Morire quando è stato pianificato da Dio. Per fare questo, non interferire con il nostro corpo per vivere la vita che è destinata per natura!

Il tabacco ha distrutto la vita dell'artista onorato della RSFSR Pavel Luspekaev, che è morto di cancrena causata dal fumo e dal successivo blocco dei vasi delle gambe. La signora fortunata si è allontanata dall'amato doganiere Vereshchagin dal film "White Sun of the Desert" molto prima delle riprese di questo film. Dopotutto, Luspekaev ha recitato questo ruolo già sulla protesi. La seconda tappa è stata presa per tagliare subito dopo lo sparo.

Mikael Tariverdiev, Artista del Popolo, compositore della Russia, che ha scritto la musica per i film "17 Moments of Spring" e "Irony of Fate o Enjoy Your Bath", è morto per il contagio del tabacco. Con la stessa ironia del destino, a quanto pare, nel film stesso, l'insegnante di lingua e letteratura russa fuma sigarette in primo piano, e l'attrice polacca part-time Barbara Brylska. Quante ragazze hanno ripetuto questo atto dopo di lei in quegli inevitabili momenti della vita in cui hanno avuto problemi con i loro amanti?

Al 40 ° anno della sua vita, uno dei migliori amici di Vladimir Vysotsky, Levon Kocheryan, è morto di cancro, riuscendo a realizzare un solo film: "Una possibilità su un migliaio".

Il 6 aprile 2004, un cronico fumatore, un noto difensore dei diritti umani, fondatore del Moscow Helsinki Group (MHG) Larisa Bogoraz, è morto. Non era in grado di proteggerla dall'aria pulita e fresca, ed è stata costretta ad inalare lo scarico tossico dell'industria del tabacco per parte della sua vita.

Il 12 agosto 2005, il cancro ai polmoni ha ucciso il regista classico giapponese, un fumatore, Teruo Ishii.
Il 21 gennaio 2006, il primo presidente del Kosovo, Ibrahim Rugova, morì di cancro ai polmoni nel 62 ° anno di vita.

L'11 marzo 2006, il fumo ha aiutato l'ex presidente della Jugoslavia, 64 anni, Slobodan Milosevic, che ha sofferto di pressione alta e insufficienza cardiaca, muore prematuramente.

Nel novembre del 2006, all'età di 72 anni, Allen Carr, l'autore di Easy Way to Stop Smoking, morì di cancro ai polmoni e il famoso combattente per la libertà dalla dipendenza da nicotina. È morto 23 anni dopo aver smesso di fumare. Poco prima della sua morte, quando gli fu diagnosticato un cancro ai polmoni, disse: "Se non avessi smesso di fumare, sarei morto 20 anni fa". Il suo esempio è la prova che il corpo umano è una grande macchina di auto-guarigione! Se il nostro corpo non interferisce, esso stesso combatterà qualsiasi malattia con l'aiuto del sistema immunitario, che è spento, depresso nei fumatori. Smetti di fumare! Smetti di fumare in qualsiasi momento della tua vita! Questo ti restituirà la sensazione dimenticata di allegria, energia, libertà!

Il 14 gennaio 2007, un fumatore cronico, un noto giornalista, osservatore politico della stazione radio Ekho Moskvy, Andrei Cherkizov, è morto. Aveva solo 52 anni.
Il 4 febbraio 2007, l'autore dei successi più famosi del gruppo Nautilus Pompilius, il poeta Ilya Kormiltsev, è morto di cancro... Incatenato con una sigaretta, è stato costretto a respirare fumo di tabacco per cantare, scrivere poesie e comporre musica. Altrimenti, non poteva fare ciò che era disponibile ai suoi colleghi non fumatori. Dopo tutto, l'uso delle sigarette allontana le persone dai loro dati di abilità e li restituisce solo per un breve periodo dopo ogni atto di auto-avvelenamento fino al prossimo uso della prossima bacchetta del tabacco!

Solo lo scorso anno, secondo il Ministero della Salute e dello Sviluppo Sociale, le perdite umane dirette della Russia dal tabacco sono state di 330mila / 500mila persone. Fino a mezzo milione di persone sono state distrutte senza aerei, senza bombe, senza razzi... Distrutto nel modo più atroce: prima hanno detto ai bambini che era un'occupazione attraente per ingoiare il fumo cancerogeno. Dopo di che, già adulti, questa occupazione è apparentemente normale, non condannata, e persino simile a un certo gioco per il forte e indipendente. E poi, soprattutto per coloro che vogliono rinsavire, è stato messo a martello nelle loro teste che sbarazzarsi di questo modo schifoso di suicidio graduale è impossibile in linea di principio...

330mila persone all'anno, almeno... Il Pipeline della morte di Tobacco mette 6 persone nelle bare ogni minuto... Di recente, lo storico Jean-Claude Pressak ha scoperto che durante l'intera Grande Guerra circa 800 mila persone sono state uccise nel campo di sterminio di Auschwitz. (Vedi Duel, n. 28 (273), 9 luglio 2002). Ottocentomila persone in 5 anni di guerra: 160.000 persone all'anno. Ciò significa che i trafficanti di tabacco in Russia oggi sono 2-3 volte più efficaci dei boia fascisti di Auschwitz! Probabilmente, non è stato per niente che Hitler nel 1942, nel suo libro "My Struggle", ha scritto: "Loro, slavi (russi), non hanno vaccinazioni, né igiene, solo vodka e tabacco!" Il capo nazista sarebbe contento di vedere la sua dottrina ora in fase di attuazione. E, di conseguenza, sono i desideri di Hitler che gli artisti, e non solo gli artisti, introducano nelle menti di tutti coloro che si permettono di mostrare la loro vergognosa dipendenza in luoghi affollati!

16 luglio 2007, il fumo uccise l'artista popolare della Russia Mikhail Ivanovich Kononov. (i film "Testa di Chukotka", "Non c'è guado in fiamme", "Andrei Rublev", "Ciao e arrivederci", "Taiga Tale", "Grande cambiamento", "In guerra, come in Guerra"). Scusa, ero un bravo attore. Quanto altro potresti fare. Ma una sigaretta raccoglie il suo sanguinoso raccolto, che ci piaccia o no.

Ma quello che Lev Losev ha scritto sul poeta, il premio Nobel Joseph Brodsky, è stato ucciso dalle sigarette nel 1996 all'età di 56 anni: "Il suo cuore sempre più spesso vacillava, nelle sue condizioni chiunque passava ad un terribile disabilità, e non solo lavorava in pieno vigore, ma anche dopo mezzanotte si è messo a sedere con gli amici, ha scherzato, bevuto e non ha mollato il dannato fumo. " Anni prima, Brodsky stesso scrisse in un messaggio umoristico a uno dei suoi amici: "Non so se Goncharov è lì, ma la mia sigaretta Dantes!" Le sigarette facevano la loro cattiva cosa non peggiore delle pistole. Brodsky è morto... "

Il 25 ottobre 2008, il cantante di fama mondiale Musulmano Magomayev, che ha dichiarato in un'intervista a Izvestia, "è morto se ci fosse stata una seconda vita, quindi l'unica cosa che avrei cambiato non era fumare".

È deceduto il 20 maggio 2009 dal Cancro del pancreas People's Artist dell'URSS, vincitore del Premio Leninsky Komsomol, vincitore del Premio di Stato dell'URSS, vincitore del Premio di Stato RSFSR intitolato ai fratelli Vasilyev, attore e fumatore di pipa Oleg Yankovsky.
L'artista del popolo della Russia Govorukhin S. vive e fuma, S. S. mostra zelantemente sul suo esempio personale che fumare è normale.

L'artista del popolo della Russia MS è vivo e fuma. Boyarsky, che ha ripetutamente espresso la sua vile posizione: "nonostante i divieti, fumerò ancora ovunque, sempre, ovunque sia possibile e dove è impossibile!"
È impossibile dove sono i bambini! Non può essere dove i malati. È impossibile dove persone moralmente sane e normali. Ma a cinque minuti da un grande artista, piegato da un capezzolo del cancro, non importa dove non possiamo essere qui - soddisferebbe rapidamente il suo vergognoso, tossicodipendente, placherà il suo desiderio perverso e assorbirà il fumo, e guasterà le altre persone con aria pulita. E a lui non importa di quelle persone che saranno tagliate a gambe e mani in putrefazione, non gli importa che sarà molto doloroso e spaventoso per loro, loro che una volta seguirono scioccamente l'esempio del loro amato D'Artagnan e cominciarono a fumare... Invece di mostrare il suo esempio ad altre persone come liberarsi dalla dipendenza, diventare una persona libera, smettere di fumare, si afferma, dimostrando a se stesso di avere il diritto di rovinare l'aria in qualsiasi posto, solo perché è onorato e popolare! Mi chiedo se gli piacerebbe emettere gas dall'ano, farebbe lo stesso?

L'artista popolare Alexander Shirvindt, che ha recentemente rilasciato pubblicamente, "fuma la pipa e si espone al rischio di cancro orale:" Fumo una pipa e non fermerò questa piacevole attività. Ci sono sempre strane chiacchiere sul fumo, quindi lascia perdere. E sono in ritardo per le prove. " Apparentemente, il signor Shirvindt crede che fumare una pipa non uccida?

In Russia, l'epidemia di tabacco richiede fino a mezzo milione di vite ogni anno! Secondo il principale oncologo di San Pietroburgo (31 maggio 2008, GAZETA.SPP), la causa più frequente di morte per gli uomini di Petersburg è il cancro ai polmoni, che nel 90% dei casi è causato dal fumo di tabacco! E l'artista della nostra gente, tutto questo parlare di fumo e che è necessario smettere di fumare è incomprensibile.

Vivo e non ha intenzione di smettere di fumare, portando avanti una seria propaganda di fumo con il suo esempio personale, tra cui in televisione, l'artista popolare russo Alexander Mikhailov.

Vive, fuma e non ha intenzione di lanciare l'Artista del Popolo della Federazione Russa, Alexei Buldakov, che ha ricevuto il premio "Nika" per il ruolo del generale Ivolgin nel film "Peculiarità della Caccia Nazionale". Il ruolo dell'alcolista, del fumatore e allo stesso tempo generale ragionevole e approfondito. Bevi e fuma! Non ti farà male sentirti bene. Sarai lo stesso di General Ivolgin, i bambini.

L'artista popolare dell'URSS Alisa Freindlich, che ha dato un contributo significativo alla promozione del fumo di tabacco, sia con l'esempio che con le sue opere nel cinema, vive, fuma e non intende abbandonare questa occupazione suicida.

L'eccitante spirito del Comedy Club si sta ancora godendo la vita, esalando il fumo di tabacco in faccia agli spettatori attraverso le telecamere TV sostituite.

E più recentemente, il famoso bodybuilder Dynamite, noto anche come Vladimir Turchinsky, si è goduto la vita con loro. Divertente sigaro soffiato costoso. Ecco un esempio specifico per i ragazzi. Vuoi essere forte come Turchinsky? Prendi un sigaro in bocca! I soldi per un sigaro non sono abbastanza? Ok, vieni giù e una sigaretta. Vladimir potrebbe dare un esempio completamente diverso dagli schermi televisivi. Forse allora non sarebbe così doloroso sentire della sua morte per insufficienza coronarica acuta (completa cessazione del flusso sanguigno alle arterie coronarie del cuore), uno dei principali motivi per cui, come sapete, il fumo di tabacco. Ma non ha nemmeno vissuto per avere 50 anni.

Sfortunatamente, il famoso Hochmach e fumatore romano Trachtenberg, un amico di Turchinsky, morì all'età di 41 anni. Cause di morte - un cuore debole contro l'ipotesi di grasso. E il fumo è uno dei motivi più seri per una diminuzione del tono cardiaco, l'ipertrofia del miocardio. Tra l'altro, una grande quantità di alcol è stata trovata nel sangue e nei tessuti dello showman Roman Trachtenberg. "0,8 per mille, che corrisponde a moderata intossicazione da alcol", ha detto il dottore.

La famosa attrice Christina Aguilera è stata esposta più volte da ristoranti e altri luoghi pubblici in cui non è possibile fumare. A proposito dell'attrice Eva Mandes dice: "Beve e fuma come un vero uomo!". La star del cinema Charlize Theron non vede la vita senza una sigaretta: "Fumo come una locomotiva e mi piace da tutto questo"!

Gillian Anderson - The X-Files - un fumatore cronico. Paris Hilton ama fumare una sigaretta con le sue migliori amiche Lindsay Lohan e Britney Spears.
Tutte queste ragazze - un oggetto di imitazione per ragazze adolescenti. Tutti loro sono ancora in buona salute e continuano il loro viaggio mortale nelle troupe televisive di tutto il mondo. Ma in un'intervista non diranno ai loro ammiratori entusiasti quanti soldi spendono per i cosmetologi per mettere la loro pelle essiccata al fumo in ordine... Charlize Theron fa ridere tutto il mondo, provoca compassione e fuma, fuma, fuma.

Ma Abdulov, purtroppo, è già morto e anche Yankovsky è morto. Morirono senza aver fatto prima della loro morte ciò che dovevano fare, come i favoriti popolari e le persone oneste. Non hanno fatto quello che era il russo di nascita, il famoso attore di Hollywood Yul Brynner (film di Chris nel film di D. Sturges "I magnifici sette"), che nel 1985, poco prima della sua morte dall'oncologia polmonare, si rivolse agli spettatori TV dei pugili televisivi americani: "Cosa sarebbe Ti ho consigliato prima di morire? Non fumare Quando il pubblico ficcanaso ha mostrato al pubblico la processione funebre, la voce di Yul è volata dai loro schermi televisivi al pubblico. "Ora che me ne sono andato, ti dico: mai, in nessuna circostanza, non fumare!"

A proposito, il fumatore cronico Alan J. Lerner morì dallo stesso cancro ai polmoni e l'autore del necrologio su Julia Brinner. E a sua volta, il fumatore Leonard Bernstein morì di cancro ai polmoni, che fece un discorso sulla lapide su Alan Jay Lerner. Questa è la catena "casuale" di morti "inaspettate".

Il 3 marzo 2009, il volto pubblicitario di Winston "Winston Man" - Alan Landers (Alan Levine) è morto di cancro alla gola. Nel 1987, i medici di Alan scoprirono il cancro ai polmoni. Ha subito un'operazione chirurgica per rimuovere i frammenti del polmone destro, ma la malattia si è ancora diffusa al polmone sinistro. Dopo che Alan ha mostrato il cancro, è diventato il rappresentante dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, prendendo parte alla sua campagna antifumo.

Nessuno dei nostri ha fatto prima della sua morte quello che fece il cowboy di Marlborough Wayne McLaren quando morì di cancro ai polmoni all'età di 52 anni. Poco prima della sua morte, Wayne ha rilasciato una dichiarazione pubblica: "Fumare mi ha rovinato, distrugge il bene e il bene nell'uomo". Prima della morte, nessuno dei nostri favoriti nazionali ha fatto ciò che ha fatto il famoso eroe pubblicitario Camel, morto di cancro ai polmoni - nella sua ultima pubblicità, ha detto: "La gente, fa quello che vuoi, solo che non fuma". Il nostro non ha...

Vedremo mai pubblicità sociale antifumo con la partecipazione dei nostri artisti grandi e famosi? E con la partecipazione dei nostri saggi governanti?

Mr. Martin Broughton - Il capo della British American Tobacco (il secondo maggior produttore di prodotti del tabacco nel mondo) - smetti di fumare. Preferisce vendere il veleno del tabacco ad altre persone. E ha smesso di fumare! Lascia che gli altri spendono i loro soldi per l'acquisto della propria morte a rate. E Martin Broughton con piacere accetterà questo denaro e lo investirà nella sua salute e nella salute dei suoi figli. A proposito, il già citato Martin Broughton ha acquistato relativamente recentemente la squadra di calcio del Liverpool. Ecco una tale ginnastica.

http://www.b17.ru/blog/55398/

7 stelle la cui morte è associata al fumo

Fumare è una cattiva abitudine e non tutti possono liberarsene. Revisione 24SMI ha compilato un elenco di celebrità che si ritiene siano morte dal fumo.

Anna Samokhina

L'attrice russa Anna Samokhina è morta l'8 febbraio 2010 per cancro allo stomaco all'età di 47 anni. Persone vicine alla stella dissero che non poteva vivere senza tabacco e caffè.

I fan, venendo al cimitero, hanno messo delle sigarette sulla tomba della donna, sapendo che fumava durante la sua vita fino all'ultimo giorno. Secondo i parenti, la malattia ha superato Anna Samokhina inaspettatamente. L'attrice si rivolse ai medici, superò l'esame, ma non c'era un accenno di tumore.

George Harrison

George Harrison, uno dei membri della band dei Beatles, è morto di cancro. Durante gli ultimi anni della sua vita, il musicista ha viaggiato per i paesi in cerca di una cura, ma non è riuscito a trovarlo. Quando i medici diagnosticarono il "cancro alla gola", Harrison disse che aveva solo il disturbo a causa del fumo.

La morte ha sopraffatto un uomo il 29 novembre 2001 all'età di 58 anni. Gli amici per molto tempo non hanno potuto accettare questa perdita.

Oleg Yankovsky

L'attore Oleg Yankovsky è morto a causa del cancro al pancreas all'età di 65 anni. Durante una prova nel 2008, l'attore si ammalò e fu urgentemente ricoverato nel reparto di cardiologia di emergenza. I medici diagnosticarono l'artista con cardiopatia ischemica e prescrissero un trattamento farmacologico.

Yankovskij ammise che il dolore lo preoccupava da molto tempo, ma non attribuiva loro alcuna importanza. Nel 2009, le condizioni dell'attore sono peggiorate e la mattina del 20 maggio se n'è andato.

Walt Disney

L'animatore americano Walt Disney, vincitore di due stelle sulla Hollywood Walk of Fame, è morto di cancro ai polmoni mentre lavorava al cartone animato "Il libro della giungla" e al film The Happiest Millionaire. Il 15 dicembre 1966 morì Disney, dopo di che la compagnia cinematografica, che portava il suo nome, decise di abbandonare la visualizzazione delle sigarette nei loro film.

Dopo la morte del moltiplicatore, hanno iniziato a discutere la versione sul congelamento del corpo di Disney su sua richiesta. Si credeva che l'avesse fatto con la speranza di inventare un modo per scongelare e rivitalizzare le persone. Tuttavia, in realtà, i resti del resto del moltiplicatore nel cimitero di Forest Laune.

Ilya Oleynikov

Anche Ilya Oleynikov, che è morto l'11 novembre 2012, era una celebrità che fumava. L'uomo è morto di polmonite, avendo vissuto 65 anni. I medici hanno riferito che la causa della malattia, comprese le sigarette d'acciaio.

L'attore fumava molto, a causa del quale aveva problemi di salute, vale a dire con i suoi polmoni e il cuore. Dopo la diagnosi, i medici hanno mandato un uomo a un corso di chemioterapia e hanno vietato categoricamente il fumo, ma nonostante i divieti Oleinikov ha fumato fino all'ultimo giorno.

Andrey Mironov

Il teatro e attore cinematografico russo Andrei Mironov aveva solo 46 anni quando un colpo è avvenuto sul palco. L'artista non si è separato da una sigaretta, soprattutto quando c'erano "macerie" al lavoro. I tentativi di smettere di fumare non ci sono riusciti, dopo un po 'Mironov è tornato da lei.

La morte arrivò il 16 agosto 1987. La perdita di un attore è stata dolorosa sia per i parenti e gli amici, sia per i fan del suo lavoro. Non era immediatamente possibile sopportare la perdita, c'erano molte persone che si separavano da Mironov.

Lev Yashin

Il leggendario portiere sovietico della squadra di football della Dynamo, Lev Yashin, ha iniziato a fumare prima di completare la sua carriera sportiva. Quando un giocatore di football ha lasciato un grande sport, ha iniziato a abusare delle sigarette il doppio.

La perdita della gamba a causa della malattia vascolare dell'arto inferiore causata dal fumo non lo ha fermato. L'atleta ha continuato a fumare e morì di cancro ai polmoni il 21 marzo 1990, all'età di 60 anni.

http://24smi.org/news/125092-7-zvezd-smert-kotorykh-sviazyvaiut-s-kureniem.html

Chi è morto dalle sigarette? 10 celebrità che sono morte dal fumo

L'umanità ha fumato da tempo immemorabile. La storia del tabacco nel mondo risale a tremila anni fa e la lotta contro questa "dolce" droga internazionalmente iniziò attivamente solo nel secolo scorso, e in Georgia ancora più tardi.

Oggi, gli oncologi georgiani stanno dando l'allarme e stanno invitando le autorità a stringere immediatamente la legislazione sull'uso del tabacco. I medici sono fiduciosi che l'inasprimento della legislazione sull'uso del tabacco ridurrà il numero di fumatori.

Smettere di fumare è difficile, e non tutti riescono, ma devi lottare per la tua salute e la vita. Queste persone, che sono morte a causa del fumo, non hanno abbandonato gli effetti nocivi della nicotina sulla loro salute e ne hanno pagato la vita.

Uno dei più grandi registi russi del 20 ° secolo, Andrei Tarkovsky, morì di cancro alla gola all'età di 54 anni. Il regista di film famosi come "Stalker", "Solaris", "Andrei Rublev", sul set ha iniziato ad essere amico di Solonitsyn, erano uniti dal fumo, ogni giorno potevano fumare due pacchetti di sigarette. L'attore Anatoly Solonitsyn morì anche di cancro ai polmoni a 47 anni.

Artista popolare del SSR georgiano Archil Gomiashvili, che ha interpretato il ruolo di Ostap Bender nella commedia "The Twelve Chairs" di Leonid Gaidai, è morto di cancro ai polmoni nel maggio 2005. Il geniale attore è morto nell'80 ° anno dopo una malattia grave e prolungata.

Paradossalmente, anche il primo proprietario di Marlboro, Phillip Morris, morì di cancro ai polmoni. Il proprietario della Marlboro per la prima volta uscì nel 1924 con le sigarette da donna chiamate Marlboro. Dopo un po 'di tempo, nel 1955, Phillip Morris decise di produrre sigarette Marlboro per uomo.

Per fare le sigarette da uomo, era necessario non solo dare loro una fortezza, ma anche trovare una faccia "bollata". Attori Wayne McLaren, David Millar, Jr., David McTean ha recitato nella pubblicità Marlboro. Questi tre attori, come il proprietario della Marlboro Philip Morris, morirono di cancro ai polmoni.

Un grande psichiatra Sigmund Freud, un grande amante dei sigari, era molto lungo e dolorantemente morente per cancro orale. È noto come il fondatore della psicoanalisi, che ha avuto un impatto significativo su psicologia, medicina, sociologia, antropologia, letteratura e arte del XX secolo. Le opinioni di Freud sulla natura umana erano innovative per il suo tempo e per tutta la sua vita, il ricercatore non cessò di provocare una risonanza nella comunità scientifica. L'interesse per le teorie dello scienziato non svanisce ai nostri giorni. Morì a 83 anni dall'iniezione di morfina, 16 anni.

Il fumo reclamò la vita del 57enne re Giorgio VI d'Inghilterra, padre dell'attuale regina Elisabetta II nel 1952. Già all'età di 50 anni, aveva alterato la circolazione sanguigna - malattia di Buerger - inoltre, nella fase in cui è richiesto un intervento chirurgico per salvare la gamba del paziente. Poi si sviluppò il cancro ai polmoni e fu rimosso un polmone; oltre al cancro, l'enfisema e infine la morte dal blocco delle navi coronarie.

George Harrison - uno dei Beatles - ha viaggiato per il mondo alla ricerca di una cura per il cancro, che alla fine lo ha ucciso. Quando gli fu diagnosticato un cancro alla gola, disse: "L'ho preso solo a causa del fumo". Harrison è morto all'età di 58 anni.

L'animatore e fumatore americano Walt Disney è morto di cancro ai polmoni mentre lavorava al film The Happiest Millionaire e al cartone animato The Jungle Book nel 1966. Il creatore di molti personaggi dei cartoni animati, cresciuti più di una generazione, morì all'età di 65 anni.

Anche il famoso creatore Sergei Paradzhanov, morto a 66 anni nel luglio 1990, morì di cancro ai polmoni. Il suo primo capolavoro, "The Shadows of Forgotten Ancestors", apparve nel 1964, ricevette numerosi premi e portò fama mondiale al regista. Un regista armeno ha creato un monumento cinematografico della cultura di Hutsul.

Il grande compositore russo Dmitri Shostakovich è uno dei più geniali compositori che ha avuto una notevole influenza sulla cultura musicale. Attualmente la sua musica viene eseguita in tutto il mondo. Fumare si è tolto la vita in 68 anni.

Il famoso cantante lirico e pop Musulmano Magomayev morì all'età di 66 anni. La sua voce era conosciuta in tutta l'Unione Sovietica. Una volta ha dichiarato di essere molto dispiaciuto di aver iniziato a fumare. Tutta la sua vita adulta, era un forte fumatore. Fino alla sua morte, il Musulmano Magomayev aveva una bellissima, per nulla viziata dalla voce fumante. Sì, infatti, il tabacco non ha danneggiato la voce del cantante. Ma su tutto il resto del corpo ha colpito un colpo mortale.

Questa lista è infinita. Un numero enorme di persone famose, e in effetti persone, sono morti a causa del fumo. Quindi apprezza la tua vita e smetti di fumare!

Sfortunatamente, fumare nuoce non solo alla persona che è dipendente dal tabacco, ma anche a chi lo circonda. Secondo numerosi studi, i fumatori passivi sono solo 1,5 volte meno colpiti dagli effetti del fumo di altre persone rispetto ai fumatori stessi.

Il materiale è basato su fonti aperte.

http://sputnik-georgia.ru/spravka/20160622/232246638.html

Personaggi famosi che sono morti di cancro

Oggi parleremo di personaggi famosi che sono morti di cancro. Prima un paio di parole sulla malattia.

Ogni anno, secondo le statistiche ufficiali, circa 8-9 milioni di persone muoiono di cancro (60-70 milioni di persone all'anno muoiono per tutte le cause), ad esempio, nel 2016, 8,7 milioni di persone sono morte per cancro, si prevede che entro il 2030 l'anno muore di cancro sarà almeno 13 milioni di persone all'anno. Il 30% dei decessi potrebbe essere prevenuto, secondo gli scienziati.

In Russia, ogni anno 300mila persone muoiono di cancro. Nel 2012, 154,6 mila uomini (15,8% di tutti i decessi) e 136,4 mila donne (14,7%) sono morti di cancro. Il tipo più comune di cancro è il cancro del polmone (15-20%), poi il cancro dello stomaco, del fegato, ecc.

Il processo di sviluppo del cancro inizia con una sola cellula, che rinasce (e non viene eliminata) e si divide, dando origine alla malattia, le cause che causano massa, compresa l'ecologia, il fumo, il cambiamento del DNA attraverso l'assunzione di varie medicine, lettini abbronzanti, sole, cambiamenti genetici e fattori cancerogeni di diversi tipi.

Nonostante la maggior parte di coloro che vanno al mondo dell'altro muoiono per ragioni diverse dal cancro, ad esempio, almeno 6 milioni di persone muoiono di fame l'anno, più di 42 milioni di persone sono contagiate dall'HIV - non vediamo folle affette da sete e mancanza il cibo (principalmente perché accade tutto in paesi poveri come l'Africa, l'India) che muoiono di AIDS, ma sentiamo costantemente morire di cancro.

Recentemente, molte persone famose sono morte di cancro. Tutto perché sono visibili, ma troppe persone se ne sono andate proprio a causa del cancro, rispetto ad altre, anche se con più frequenti cause di morte, e con persone meno conosciute.

Ricorda il morto a lungo e di recente.

Edith Piaf - cantante e attrice francese. Nato il 19 dicembre 1915, è morto il 10 ottobre 1963.

E senza il cancro al fegato, dal quale Piaf è morta, la sua vita è una serie di tragedie. Dopo la sua nascita, la ragazza non aveva nessuno da fare (padre in prima linea, la madre lasciava la famiglia) - la ragazza è stata data alla nonna dalla madre, che ha versato vino nel latte in modo che il primo non l'avrebbe disturbata. Trovando le terribili condizioni in cui viveva Edith, suo padre la portò da sua madre, che conteneva un bordello. Tuttavia, quest'ultimo, nonostante l'occupazione, è stato in grado di dare più Piaf, inoltre si è scoperto che la ragazza era assolutamente cieca, sottodimensionata (fino alla fine dei suoi giorni Piaf era alta solo 147 cm). La sua epifania è associata a una visita a Santa Teresa.

Quindi la ragazza viene "presa a calci" da una famiglia all'altra, con il risultato che all'età di 11 anni è costretta a guadagnarsi da vivere da sola. All'età di 17 anni, dà alla luce la sua unica figlia, che muore presto dalla tubercolosi. Poi una serie di girovagare per le taverne, bere, incontrare "produttori" e buoni amici. La loro morte, che Piaf ha iniziato a bere alcol e morfina. La cantante è rimasta molto scioccata dalla morte della sua amata persona in un incidente aereo, si è seduta su una morfina, poi lei stessa è caduta in un incidente d'auto due volte, i medici hanno fermato il dolore da fratture con la stessa morfina.

Negli ultimi anni della sua vita, secondo le informazioni ufficiali, Edith sviluppò la cirrosi e la sclerosi del fegato, pensò che aveva un edema polmonare, ma la vera diagnosi - il cancro del fegato - era nota ai medici e al marito. Parlando l'ultima volta al pubblico nel marzo del 1963, Piaf morì nell'ottobre dello stesso anno. Lei aveva 47 anni.

Steve Jobs è un "imprenditore americano ampiamente riconosciuto come pioniere nell'era delle tecnologie informatiche. Uno dei fondatori, presidente del consiglio di amministrazione e CEO di Apple. Uno dei fondatori e CEO di Pixar. " Era nato il 24 febbraio 1955, è morto il 5 ottobre 2011. Tutti quelli che sono seduti su Internet lo conoscono e tutti i giovani si siedono su Internet, lo considerano il leader, il fondatore delle tecnologie IT.

Straordinario perfezionista adottato da una coppia di americani (genitori: padre siriano e madre di una severa famiglia cattolica), nella sua giovinezza Jobs ha studiato a voti bassi, ha perso la scuola, ha frequentato l'LSD e si è recato nei monaci buddisti.

Jobs ha creato un grande impero, lo ha imitato, copiato e condannato, la strada verso il successo non è stata facile...

E contemporaneamente con il raggiungimento di altezze negli affari, Jobs ha lottato con il cancro del pancreas, fino a 8 anni. È morto il 5 ottobre 2011 all'età di 56 anni.

Luciano Pavarotti - "Cantante d'opera italiano (tenore lirico), uno dei più importanti cantanti d'opera della seconda metà del 20 ° secolo."

Nato il 12 ottobre 1935, è morto il 6 settembre 2007 dal cancro del pancreas. Tutti conoscono il suo bellissimo tenore, specialmente dal ricordo del capolavoro di Caruso. Pavarotti si ammalò poco dopo il secondo matrimonio, divorziò dalla sua prima moglie, che visse per 40 anni, sposò la segretaria per quasi 70 anni, riuscì a dare alla luce due figlie con la sua seconda moglie, ma uno dei gemelli - un ragazzo - morì, Pavarotti fu sepolto dopo la sua morte lui nella cripta di famiglia.

Il cantante ha vissuto con la sua nuova moglie in un matrimonio ufficiale per soli tre anni, nel 2004 sapeva già della malattia e ha dato un giro di addio alle città, nel 2006 ha parlato per l'ultima volta al pubblico (alle Olimpiadi), si sentiva male.

Pavarotti è morto all'età di 72 anni nella sua casa di Modena il 6 settembre 2007. Migliaia di persone sono venute per salutarlo.

Ugo Chavez (Ugo Rafael Chávos Frías) - "Statista venezuelano e figura politica, presidente del Venezuela (1999-2002, 2002-2013), presidente del partito Movimento per la Quinta Repubblica (1997-2007), poi Partito Socialista Unito del Venezuela (2007- 2013), che il Movimento ha aderito a diversi partiti politici ". Chavez è nato il 28 luglio 1954, morto il 5 marzo 2013 a Caracas.

Nel 2011, Chavez ha ammesso alla nazione di aver subito un'operazione per rimuovere un tumore intrapelvico maligno, ed ora è in buona salute, non ha bisogno di essere sostituito, ma dopo un anno e mezzo, nel dicembre 2012, ha ammesso di aver nuovamente bisogno di cure e chirurgia. Dopo l'operazione, sono iniziate le complicazioni e le infezioni respiratorie che peggiorano la salute di Chavez. Per diversi mesi ha combattuto per la sua vita, e morì il 5 marzo 2013. Tuttavia, ci sono versioni che Chavez è stato avvelenato e "eliminato" intenzionalmente...

Joe Cocker è un cantante britannico che ha lavorato nei generi del blues e del rock. Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico. " Nato il 20 maggio 1944, in Inghilterra, è morto il 22 dicembre 2014 in Colorado.

La sua voce è rauca nelle canzoni più intime ed eleganti di mezzo mondo sa esattamente...

Negli ultimi anni, era molto malato, morto a 70 anni per cancro al polmone nel dicembre 2014.

Jacqueline Kennedy - la first lady degli Stati Uniti nel 1961-63, una trendsetter, una delle donne più popolari dell'epoca, curatrice di diverse pubblicazioni, un'icona di stile, la moglie del presidente John F. Kennedy, ucciso nel 1963 (Jacqueline sedeva accanto al momento dello scatto). Nato il 28 luglio 1929, morì il 19 maggio 1994. Dei quattro bambini nati da lei, due sono morti dopo il parto, il figlio è morto nel 1999 con la sua famiglia in un incidente aereo, solo sua figlia, che ora ha 60 anni, è sopravvissuta.

All'inizio del 1994, a Jacqueline fu diagnosticato un cancro al linfoma, i medici diedero previsioni ottimistiche, smise di fumare (fumò tre pacchetti di sigarette al giorno), ma nella primavera di quell'anno, le condizioni della prima signora peggiorarono drammaticamente, morì il 19 maggio 1994 in un sogno la tua casa circondata da persone care.

Walt Disney - "Animatore, regista, attore, sceneggiatore e produttore americano, fondatore della compagnia" Walt Disney Productions ", che divenne l'impero multimediale" The Walt Disney Company ". Nato il 5 dicembre 1901 a Chicago, è morto il 15 dicembre 1966 a Burbank.

Ogni bambino lo conosceva, anche in URSS, negli anni '90. Più precisamente, le sue creazioni. Abbiamo imparato una nuova era di cartoni animati grazie a quest'uomo, per molti "Sirenetta", "Cenerentola", "Biancaneve", "Bembi" e altre immagini - resterà una delle migliori creazioni del mondo.

Morì all'età di 65 anni il 15 dicembre 1966 di cancro ai polmoni.

Yves Saint Laurent - il famoso stilista francese, gli anni di attività - alla fine del 1950 - alla fine del 1980, il creatore della casa di moda del suo nome, ha creato uno stile unisex, ha introdotto molte innovazioni nella vita della moda. Nato il 1 agosto 1936, in Algeria, è morto il 1 giugno 2008 a Parigi.

I medici hanno diagnosticato il modellatore con una diagnosi di cancro al cervello nell'aprile 2007, il trattamento non ha funzionato, è morto all'età di 71 anni il 1 ° giugno 2008.

Audrey Hepburn - una popolare attrice britannica, modella, figura umanitaria, uno dei film più famosi in cui recitava - "Vacanze romane", 1953. Nato il 4 maggio 1929 a Bruxelles, è morto il 20 gennaio 1993 a Toloshenaz.

Negli ultimi anni, l'attrice ha dedicato molto impegno nel lavoro di beneficenza, motivo per cui si è stancata.

Durante un viaggio ad Audrey dalla Somalia nel settembre 1992, iniziò un forte dolore addominale. A ottobre, i medici hanno diagnosticato un tumore maligno dell'intestino crasso in Audrey, eseguito un'operazione per rimuovere il tumore, dopo di che ci sono state previsioni ottimistiche. Tuttavia, tre settimane dopo l'operazione, l'attrice è stata nuovamente tormentata dal dolore addominale, le metastasi si sono diffuse con una nuova forza e la medicina era impotente. Lo scorso Natale, come ha detto l'attrice - la più felice - ha trascorso con figli e parenti, è morta il 20 gennaio 1993 all'età di 63 anni.

Marcello Mastroianni - "Attore italiano, vincitore dei più importanti riconoscimenti cinematografici italiani, europei e mondiali", uno dei film più famosi "Divorzio in italiano". Nato il 28 settembre 1924, in Italia, è morto il 19 dicembre 1996 a Parigi.

Negli anni recenti, non volevo separarmi dalla mia carriera e agivo ancora (utom stava facendo la chemioterapia, di sera - sparando), morì di cancro al pancreas all'età di 72 anni nel 1996. Nelle vicinanze c'erano sua moglie - Catherine Deneuve e la loro figlia.

Maya Kristalinskaya - uno dei cantanti più famosi dell'URSS. Nato il 24 febbraio 1932 a Mosca, è morto il 19 giugno 1985 a Mosca.

La sua malattia - un tumore delle ghiandole linfatiche (linfogranulomatosi), cancro dei linfonodi - i medici hanno scoperto già a 29 anni, ma con successo, anche con l'aiuto della chemioterapia, ha lottato con il disturbo per più di 20 anni, ma nel 1984 la malattia si è aggravata con una nuova forza, e Il cantante è riuscito a vivere solo un anno.

Maya Kristalinskaya morì all'età di 53 anni nel 1985.

Anna Samokhina - "Attrice cinematografica e teatrale sovietica e russa, conduttrice televisiva e cantante". Nato il 14 gennaio 1963, nella regione di Kemerovo, è morto l'8 febbraio 2010 a San Pietroburgo.

La storia della sua malattia è molto improvvisa: il cancro allo stomaco di 4 ° grado è stato diagnosticato all'attrice poco prima della morte - 2,5 mesi prima della morte. Secondo i medici, una tale diagnosi era il risultato di una dieta caotica, fumo, stress, forti esperienze, iniezioni di cellule staminali. Il cantante ha notato il dolore solo nell'ultima volta prima della sua morte. I medici hanno rifiutato di trattare all'estero, citando la disperazione della situazione.

Nonostante la mossa prima di lasciare l'ospizio, l'attrice credeva che si sarebbe ripresa, percepita molto con un sorriso, come dicono gli operatori dell'ospedale: il trucco di Anna era impeccabile anche negli ultimi giorni, portava un velo in testa, teneva la sua uniforme. È deceduta all'età di 47 anni l'8 febbraio 2010.

Anna Herman - un famoso cantante e compositore di origine polacca nell'URSS. Nato il 14 febbraio 1936, in Uzbekistan, è morto il 25 agosto 1982 a Varsavia. Le sue canzoni furono ascoltate dall'Unione Sovietica negli anni '80, la voce profonda, femminile, sottile, suonata dai dischi di molte case.

Superando le conseguenze di un grave incidente automobilistico (1967), dopo che il cantante era stato in coma per settimane con numerose fratture e lesioni degli organi interni, rientrando nel palcoscenico e cantando le sue migliori canzoni, Anna scoprì una nuova disgrazia: a metà degli anni '70, Anna scoprì cancro alle ossa. Con l'aiuto della chemioterapia e della droga, il cantante combatteva, spesso esibendosi in pubblico con gli occhiali scuri, a volte si ammalava proprio ai concerti. Anna visse per circa sette anni e morì il 26 agosto 1976, aveva 46 anni.

Valentina Tolkunova è una famosa cantante e attrice sovietica e russa. Nato il 12 luglio 1946, nel Territorio di Krasnodar, è morto il 22 marzo 2010 a Mosca. Una persona meravigliosa con un'anima infinitamente gentile - questo è l'unico modo in cui parlano del collega di Tolkunova

La malattia oncologica è stata scoperta nel cantante nel 1992, inizialmente era un tumore al cervello, nel 2009 il tumore è stato rimosso, sono stati effettuati un mastectomia e corsi di chemioterapia. Ma nel 2010 la malattia è tornata con una nuova forza (si è ammalata ad un concerto all'inizio del 2010): a Valentina è stato diagnosticato un tumore maligno della ghiandola mammaria del 4 ° stadio con metastasi a molti organi. Prima di morire, cadde in coma, morto il 22 marzo 2010.

Alexander Abdulov è un amato da molti attore cinematografico sovietico e russo, regista.

Nato il 9 maggio 1953, nella regione di Tyumen, è morto il 3 gennaio 2008 a Mosca.

Nell'agosto 2007, Alexander Abdulov è stato operato in connessione con la diagnosi di un'ulcera perforata, ma dopo un grave deterioramento, un po 'più tardi, nel settembre 2007, in una clinica israeliana, gli fu diagnosticato un cancro al polmone già al 4 ° stadio, era inutile trattarlo. I medici hanno associato questo disturbo al fumo attivo dell'attore. L'attore è morto il 3 gennaio 2008 all'età di 54 anni in un ospedale di Mosca.

Rolan Bykov - famoso attore sovietico e russo, regista, sceneggiatore, insegnante. Nato il 12 ottobre 1929, è morto il 6 ottobre 1998.

Il regista fumava molto... Nel 1996, a causa di forti dolori al petto, fu ricoverato in ospedale, dove gli fu diagnosticata una terribile diagnosi: cancro ai polmoni, un tumore fu rimosso, ma Bykov continuò a fumare vigorosamente, e il cancro non fu così facile da distruggere, soprattutto in trascurato casi. anche sul letto di morte Roland ha lavorato: ha lavorato al dipinto "Ritratto di un soldato sconosciuto".

"Prima della sua morte, ha detto a sua moglie Elena Sanaeva:" Non ho paura di morire... Non avrai tempo per addolorarti. Dovrai finire quello che non ho avuto il tempo. "

Morì all'età di 68 anni nel 1998.

Zhanna Friske è una famosa cantante russa. Nato l'8 luglio 1974 a Mosca, è morto il 15 giugno 2015 in Russia (Balashikha).

Quando i media iniziarono a brillare sul fatto che Zhanna era malata, i paparazzi della stampa gialla pubblicarono le foto del cantante che era diventato paffuto dopo il trattamento - molti non credevano in una terribile diagnosi e persino criticato la raccolta di denaro per il trattamento (sebbene non fossero stati raccolti da Zhanna). I medici hanno confermato la diagnosi: glioblastoma, tumore cerebrale inoperabile.

Il cancro al cervello del cantante è stato diagnosticato durante la gravidanza (ha dato alla luce un figlio di Platone), dopo aver dato alla luce ha più volte cercato di combattere la malattia in cliniche straniere, ma trascorso gli ultimi giorni a casa sua circondata da famiglia.

Il cantante è morto dopo i tentativi di riabilitazione fallita del cancro al cervello nel 2015. Aveva solo 40 anni.

Vera Glagoleva è un'attrice cinematografica e teatrale sovietica e russa, regista, sceneggiatrice e produttrice. Nato il 31 gennaio 1956 a Mosca, è morto il 16 agosto 2017, in Germania.

La famosa attrice lottò con il cancro allo stomaco, per questo scopo e rimase in Germania, inclusa l'ultima volta prima della sua morte. Ha nascosto la diagnosi ai "colleghi del laboratorio", come dicono i loro stessi colleghi, per un senso di tatto inerente alla Fede, che non ha mai voluto caricare gli altri con i loro problemi.

I medici hanno espresso l'opinione che Vera non è morta a causa del cancro stesso, ma per esaurimento causato da complicanze di oncologia e trattamento, quindi, poco prima della sua morte, ha parlato al telefono, è andata. Tuttavia, lo stesso, se non fosse stato per il cancro, l'attrice sarebbe stata viva. Vera Glagoleva è morta all'età di 61 anni, il 16 agosto 2017.

Mikhail Zadornov - satirico russo, drammaturgo, umorista, scrittore. Nato il 21 luglio 1948 a Jurmala, è morto il 10 novembre 2017 a Mosca.

I medici hanno diagnosticato un tumore al cervello in un satirico all'inizio del 2016, sottoposti ripetutamente a chemioterapia e biopsia cerebrale in una clinica tedesca. Cercò di non attirare l'attenzione su se stesso e sulla sua malattia, negli ultimi mesi rifiutò la chemioterapia, dando questo tempo alla sua famiglia.

Durante la vita, istruì i suoi amici a non piangere al suo funerale, come lui stesso non fece al funerale degli ex amici defunti.

Il satirico amato da tutti è morto il 10 novembre 2017 all'età di 69 anni.

Dmitry Hvorostovsky - famoso cantante d'opera, People's Artist of Russia. Nato il 16 ottobre 1962 a Krasnoyarsk, è morto il 22 novembre 2017 a Londra. Molti sono orgogliosi compatrioti con un artista e una persona così belli.

A metà del 2015, a Dmitrij è stato diagnosticato un tumore al cervello, lui stesso ha iniziato a perdere interesse per la vita, il lavoro, le forze lo hanno lasciato, come ha detto lui stesso in un'intervista.

Dopo un ciclo di chemioterapia, è diventato migliore, l'amore dei suoi fan lo ha aiutato a credere in se stesso e combattere per la sua vita. Il cantante ha dato una serie di concerti, l'ultimo concerto ha dato nella sua città natale, dove è nato, 2 giugno 2017.

Un mese prima della sua morte, Dmitri compì 55 anni, morì in un ospedale di Londra. L'addio a lui si è svolto l'altro giorno a Mosca.

Il cancro è imparziale e spietato: ci vogliono le vite di grandi attori, cantanti, presidenti e persone normali su cui non scrivere articoli. Porta via le vite degli satirici, ridendo della morte e della vita, cantanti, a cui i talenti di tutta Europa si inchinano, le bellezze, che hanno combattuto i cuori di molte persone di talento, che con il loro dono hanno riscaldato molti cuori.

E il paradosso è che un numero sufficiente di persone che sono morte di cancro non hanno condotto uno stile di vita dannoso, non hanno bevuto, non hanno fumato, erano persone meravigliose...

Secondo le previsioni dei medici, in dieci anni, la gente morirà di cancro quasi il doppio, e altri medici hanno detto a lungo, e questa frase è diventata alata: "tutti moriamo di cancro, ma non tutti vivranno per vederlo.."

Il cancro è uno dei carnefici più attivi del nostro tempo, ma tuttavia, nonostante la morte, vorrei dire che, più importante della causa della morte, è ciò che l'uomo ha fatto nella sua vita.

http://droplak.ru/?p=8424

Per Saperne Di Più Sarcoma

Quale esame del sangue specifico dovrebbe essere preso per una definizione precoce di oncologia? Questa domanda preoccupa molte persone che sono preoccupate per la loro salute.
Indipendentemente dal criterio sessuale, qualsiasi crescita estranea sul viso è percepita come qualcosa di terribile. Soprattutto si tratta di papillomi ruvidi convessi e enormi.
Il melanoma è una neoplasia maligna molto pericolosa che rappresenta una seria minaccia per la vita. C'è una malattia nella degenerazione delle cellule pigmentarie dei melanociti. Il melanoma, come qualsiasi tipo di cancro aggressivo, dà metastasi.
Le nuove tecnologie arrivano in Russia.Invitiamo i pazienti a prendere parte a nuovi metodi di trattamento delle malattie oncologiche, nonché a sperimentazioni cliniche di farmaci basati su cellule T (LAK-terapia).