La sarcoidosi polmonare è un accumulo sistemico e benigno di cellule infiammatorie (linfociti e fagociti), con formazione di granulomi (noduli), con una causa sconosciuta di occorrenza.

Per lo più gruppo di età malato di 20 - 45 anni, la maggioranza - donne. La frequenza e la portata di questo disturbo si inseriscono nel quadro - 40 casi diagnosticati per 100.000 (secondo i dati nell'UE). L'Asia orientale è la meno diffusa, con l'eccezione dell'India, dove il tasso di pazienti con questo disturbo è di 65 ogni 100.000. È meno comune nei bambini e negli anziani.

I granulomi patogeni più comuni sono nei polmoni di gruppi etnici separati, ad esempio afroamericani, irlandesi, tedeschi, asiatici e portoricani. In Russia, la frequenza di distribuzione di 3 per 100.000 persone.

Cos'è?

La sarcoidosi è una malattia infiammatoria in cui possono essere colpiti molti organi e sistemi (in particolare i polmoni), caratterizzati dalla formazione di granulomi nei tessuti colpiti (questo è uno dei segni diagnostici della malattia, che viene rivelato mediante esame microscopico; focolai limitati di infiammazione, aventi la forma di un nodulo denso di varie dimensioni). I linfonodi, i polmoni, il fegato, la milza più frequentemente colpiti, meno spesso la pelle, le ossa, l'organo dell'occhio, ecc.

Cause dello sviluppo

Stranamente, le vere cause della sarcoidosi sono ancora sconosciute. Alcuni scienziati considerano la malattia come genetica, altri che la sarcoidosi dei polmoni si pone a causa del funzionamento alterato del sistema immunitario umano. Ci sono anche suggerimenti che la causa dello sviluppo della sarcoidosi è un disturbo biochimico nel corpo. Ma al momento, la maggior parte degli scienziati ritiene che la combinazione dei suddetti fattori sia la causa dello sviluppo della sarcoidosi dei polmoni, sebbene non una singola teoria avanzata confermi la natura della malattia.

Scienziati che studiano malattie infettive suggeriscono che protozoi, istoplasma, spirochete, funghi, micobatteri e altri microrganismi sono gli agenti responsabili della sarcoidosi polmonare. Così come i fattori endogeni ed esogeni possono causare lo sviluppo della malattia. Pertanto, oggi si ritiene che la sarcoidosi dei polmoni della genesi polietiologica sia associata a un disordine immunitario biochimico, morfologico e genetico.

Vi è un'incidenza in individui di determinate specialità: i vigili del fuoco (a causa dell'aumento di effetti tossici o infettivi), i meccanici, i marinai, i mugnai, i lavoratori agricoli, i lavoratori delle poste, i lavoratori chimici e gli operatori sanitari. Inoltre, la sarcoidosi polmonare è osservata in soggetti con dipendenza da tabacco. La presenza di una reazione allergica a certe sostanze percepite dall'organismo come estranee a causa dell'immunoreattività alterata non preclude lo sviluppo della sarcoidosi polmonare.

La cascata di citochine causa granuloma sarcoide. Possono essere formati in vari organi e consistono anche in un gran numero di linfociti T.

Alcuni decenni fa, si ipotizzava che la sarcoidosi polmonare fosse una forma di tubercolosi causata da micobatteri indeboliti. Tuttavia, secondo gli ultimi dati, è stato stabilito che si tratta di malattie diverse.

classificazione

Sulla base dei dati radiografici ottenuti durante la sarcoidosi polmonare, ci sono tre fasi e le forme corrispondenti.

  • La fase I (corrisponde alla forma iniziale di linfocitosi intratoracica della sarcoidosi) è bilaterale, più spesso un aumento asimmetrico dei linfonodi broncopolmonari, meno frequenti tracheobronchiali, biforcazione e paratracheali.
  • Stadio II (corrisponde alla forma mediastinico-polmonare della sarcoidosi) - disseminazione bilaterale (miliare, focale), infiltrazione del tessuto polmonare e danno ai linfonodi intratoracici.
  • Stadio III (corrisponde alla forma polmonare della sarcoidosi) - fibrosi polmonare pronunciata (fibrosi) del tessuto polmonare, è assente un aumento dei linfonodi intratoracici. Mentre il processo avanza, la formazione di conglomerati confluenti si verifica sullo sfondo di aumento della pneumosclerosi e dell'enfisema.

Secondo le forme e la localizzazione cliniche dei raggi x incontrate, la sarcoidosi si distingue:

  • Linfonodi intratoracici (VLHU)
  • Polmoni e VLU
  • Linfonodi
  • luce
  • Sistema respiratorio, combinato con danni ad altri organi
  • Generalizzato con lesioni multiple di organi

Durante la sarcoidosi polmonare, si distinguono una fase attiva (o fase acuta), una fase di stabilizzazione e una fase di sviluppo inverso (regressione, remissione del processo). Lo sviluppo inverso può essere caratterizzato da riassorbimento, compattazione e, meno comunemente, calcificazione dei granulomi sarcoidi nel tessuto polmonare e nei linfonodi.

In base al tasso di aumento dei cambiamenti, è possibile osservare la natura abortiva, ritardata, progressiva o cronica dello sviluppo della sarcoidosi. Le conseguenze del risultato della sarcoidosi dopo la stabilizzazione o la cura possono includere: pneumosclerosi, enfisema diffuso o bolloso, pleurite adesiva, fibrosi radicale con calcificazione o mancanza di calcificazione dei linfonodi intratoracici.

Sintomi e primi segni

Per lo sviluppo della sarcoidosi polmonare, i sintomi di un tipo non specifico sono caratteristici. Questi includono in particolare:

  1. malessere generale;
  2. ansia;
  3. stanchezza;
  4. Debolezza generale;
  5. Perdita di peso;
  6. Perdita di appetito;
  7. febbre;
  8. Disturbi del sonno;
  9. Sudorazioni notturne

La forma intracranica (linfocitifera) della malattia è caratterizzata per la metà dei pazienti dall'assenza di qualsiasi sintomo. Nel frattempo, l'altra metà tende a evidenziare i seguenti sintomi:

  1. la debolezza;
  2. Sensazioni dolorose al petto;
  3. Dolore articolare;
  4. Mancanza di respiro;
  5. affanno;
  6. tosse;
  7. Aumento della temperatura;
  8. La comparsa di eritema nodoso (infiammazione del grasso sottocutaneo e dei vasi cutanei);
  9. La percussione (uno studio dei polmoni sotto forma di percussione) determina l'aumento delle radici dei polmoni bilateralmente.

Per quanto riguarda il corso di una tale forma di sarcoidosi come una forma mediastral-polmonare, è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. tosse;
  2. Mancanza di respiro;
  3. Dolori al petto;
  4. L'auscultazione (ascoltando i caratteristici fenomeni sonori nella zona interessata) determina la presenza di crepitio (il caratteristico suono "croccante"), rantoli sparsi secchi e umidi.
  5. La presenza di manifestazioni extrapolmonari della malattia sotto forma di danni agli occhi, alla pelle, ai linfonodi, alle ossa (nella forma del sintomo di Morozov-Yunling), lesioni delle ghiandole parotidi salivari (nella forma del sintomo di Herford).

complicazioni

Le conseguenze più frequenti di questa malattia comprendono lo sviluppo di insufficienza respiratoria, cuore polmonare, enfisema polmonare (ariosità aumentata del tessuto polmonare), sindrome broncopolmonare.

A causa della formazione di granulomi nella sarcoidosi, c'è una patologia da parte degli organi su cui compaiono (se il granuloma colpisce le ghiandole paratiroidi, il metabolismo del calcio è disturbato nel corpo, si forma iperparatiroidismo, da cui i pazienti muoiono). Sullo sfondo di un'immunità indebolita, possono aderire altre malattie infettive (tubercolosi).

diagnostica

Senza un'analisi accurata, è impossibile classificare chiaramente la malattia come sarcoidosi.

Un sacco di segni rendono questa malattia simile alla tubercolosi, quindi una diagnosi accurata è necessaria per la diagnosi.

  1. Poll: riduzione della capacità lavorativa, letargia, debolezza, tosse secca, fastidio al torace, dolore alle articolazioni, visione offuscata, mancanza di respiro;
  2. Auscultazione: respiro affannoso, rantoli secchi. aritmia;
  3. Esame del sangue - aumento di ESR, leucopenia, linfopenia, ipercalcemia;
  4. Radiografia e TAC - determinata dal sintomo "vetro smerigliato", sindrome da disseminazione polmonare, fibrosi, indurimento del tessuto polmonare;

Vengono anche utilizzati altri dispositivi. Un broncoscopio che assomiglia ad un tubo sottile e flessibile e viene inserito nei polmoni per l'esame e il campionamento del tessuto è considerato efficace. A causa di determinate circostanze, la biopsia può essere utilizzata per analizzare i tessuti a livello cellulare. La procedura è effettuata sotto l'azione di un anestetico, perciò è praticamente impercettibile per il paziente. Un ago sottile pizzica un pezzo di tessuto infiammato per la successiva diagnosi.

Come trattare la sarcoidosi dei polmoni

Il trattamento della sarcoidosi dei polmoni si basa sull'uso di preparati ormonali di corticosteroidi. I loro effetti su questa malattia sono i seguenti:

  • l'indebolimento della reazione perversa del sistema immunitario;
  • un ostacolo allo sviluppo di nuovi granulomi;
  • azione antishock.

Non c'è ancora consenso riguardo all'uso di corticosteroidi nella sarcoidosi dei polmoni:

  • quando iniziare il trattamento;
  • quanto tempo impiegare la terapia;
  • quali dovrebbero essere le dosi iniziali e di mantenimento.

Un parere medico più o meno stabilito sulla somministrazione di corticosteroidi per la sarcoidosi polmonare è che i preparati ormonali possono essere prescritti se i segni radiologici di sarcoidosi non scompaiono entro 3-6 mesi (indipendentemente dalle manifestazioni cliniche). Tali periodi di attesa vengono mantenuti perché in alcuni casi la malattia può regredire (sviluppo inverso) senza prescrizioni mediche. Pertanto, in base alle condizioni di un particolare paziente, è possibile limitarsi a un esame clinico (la definizione di un paziente è registrata) e l'osservazione dello stato dei polmoni.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento inizia con la nomina del prednisone. Quindi, combinare i corticosteroidi inalatori e per la somministrazione endovenosa. Trattamento a lungo termine: per esempio, i corticosteroidi inalatori possono essere prescritti fino a 15 mesi. Ci sono stati casi in cui i corticosteroidi inalatori erano efficaci negli stadi 1-3, anche senza corticosteroidi per via endovenosa, sia le manifestazioni cliniche della malattia che i cambiamenti patologici nei raggi X sono scomparsi.

Poiché la sarcoidosi oltre ai polmoni colpisce altri organi, anche questo aspetto deve essere guidato da appuntamenti medici.

Oltre ai preparati ormonali, viene prescritto un altro trattamento:

  • antibiotici ad ampio spettro - per la prevenzione e con la minaccia immediata di polmonite secondaria dovuta a infezione;
  • quando si conferma la natura virale della lesione secondaria dei polmoni nella sarcoidosi, i farmaci antivirali;
  • con lo sviluppo di congestione nel sistema circolatorio dei polmoni - farmaci che riducono l'ipertensione polmonare (diuretici e così via);
  • agenti fortificanti - in primo luogo, complessi vitaminici che migliorano il metabolismo del tessuto polmonare, contribuiscono alla normalizzazione delle reazioni immunologiche caratteristiche della sarcoidosi;
  • ossigenoterapia nello sviluppo dell'insufficienza respiratoria.

Si raccomanda di non usare cibi ricchi di calcio (latte, fiocchi di latte) e di non prendere il sole. Queste raccomandazioni sono legate al fatto che nella sarcoidosi la quantità di calcio nel sangue può aumentare. A un certo livello, c'è il rischio di formazione di pietre (pietre) nei reni, nella vescica e nella cistifellea.

Poiché la sarcoidosi dei polmoni è spesso combinata con la stessa lesione di altri organi interni, è necessaria la consultazione e la nomina di specialisti adiacenti.

Prevenzione delle complicanze della malattia

Prevenire le complicazioni della malattia comporta limitare il contatto con fattori che potrebbero causare la sarcoidosi. Prima di tutto, stiamo parlando di fattori ambientali che possono entrare nel corpo con l'aria inalata. Si consiglia ai pazienti di ventilare regolarmente l'appartamento e di fare una pulizia a umido per evitare di spolverare l'aria e la formazione di muffa. Inoltre, si raccomanda di evitare le scottature e lo stress prolungati, in quanto portano all'interruzione dei processi metabolici nel corpo e all'intensificazione della crescita dei granulomi.

Le misure preventive comprendono anche l'evitare l'ipotermia, poiché ciò potrebbe contribuire all'aderenza di un'infezione batterica. Ciò è dovuto al deterioramento della ventilazione e all'indebolimento del sistema immunitario nel suo complesso. Se l'infezione cronica è già presente nel corpo, dopo aver confermato la sarcoidosi, è imperativo che visiti un medico per scoprire come è possibile contenere l'infezione in modo più efficace.

Ricette popolari

Le testimonianze dei pazienti testimoniano i loro benefici solo all'inizio della malattia. Le ricette semplici da propoli, olio, ginseng / rhodiola sono popolari. Come trattare la sarcoidosi con i rimedi popolari:

  • Prendi 20 g di propoli per mezzo bicchiere di vodka, insisti in una fiaschetta di vetro scuro per 2 settimane. Bere 15-20 gocce di tintura per mezzo bicchiere d'acqua calda tre volte al giorno 1 ora prima dei pasti.
  • Prendi prima dei pasti tre volte al giorno 1 cucchiaio. cucchiaio di olio di semi di girasole (non raffinato), mescolato con 1 cucchiaio. con un cucchiaio di vodka. Tenere tre corsi di 10 giorni, prendendo pause di 5 giorni, quindi ripetere.
  • Ogni giorno, mattina e pomeriggio, bevete 20-25 gocce di tintura di ginseng o Rhodiola rosea per 15-20 giorni.

cibo

È necessario escludere il pesce grasso, i latticini, i formaggi, che aumentano il processo infiammatorio e provocano la formazione di calcoli renali. È necessario dimenticare l'alcool, limitare l'uso di prodotti di farina, zucchero, sale. La dieta è richiesta con una predominanza di piatti proteici in forma bollita e stufata. La nutrizione per la sarcoidosi polmonare dovrebbe essere frequente, piccole porzioni. È opportuno includere nel menu:

  • fagioli;
  • cavolo di mare;
  • noci;
  • miele;
  • ribes nero;
  • olivello spinoso;
  • granate.

prospettiva

In generale, la prognosi per la sarcoidosi è condizionatamente favorevole. La morte per complicazioni o cambiamenti irreversibili negli organi è registrata solo nel 3-5% dei pazienti (con neurosarcoidosi in circa il 10-12%). Nella maggior parte dei casi (dal 60 al 70%), è possibile ottenere una remissione stabile della malattia durante il trattamento o spontaneamente.

Gli indicatori di una prognosi sfavorevole con gravi conseguenze sono le seguenti condizioni:

  • Paziente afroamericano;
  • situazione ecologica sfavorevole;
  • un lungo periodo di aumento della temperatura (più di un mese) all'inizio della malattia;
  • sconfitta di diversi organi e sistemi contemporaneamente (forma generalizzata);
  • recidiva (ritorno dei sintomi acuti) dopo la fine del ciclo di trattamento dei corticosteroidi.

Indipendentemente dalla presenza o dall'assenza di questi sintomi, le persone a cui è stata diagnosticata la sarcoidosi almeno una volta nella vita devono visitare un medico almeno una volta all'anno.

http://doctor-365.net/sarkoidoz-legkih/

Cosa attende i pazienti con una diagnosi di sarcoidosi polmonare? La prognosi per la vita

La sarcoidosi polmonare è una malattia infiammatoria che si manifesta con la formazione di cellule atipiche con nuclei. Formano gruppi chiamati granulomi o nodi.

Può essere presente in grandi quantità. La malattia ha un decorso benigno e colpisce persone sotto i 40 anni. Altre donne con la pelle scura. In questo caso, i fumatori sono soggetti a malattie meno frequentemente.

Segni di sarcoidosi

Nella fase iniziale, i sintomi della sarcoidosi sono assenti o simili a un raffreddore. Con l'aggravamento del processo appare:

    stanchezza;

Da parte del sistema respiratorio segni della malattia:

  • tosse;
  • mancanza di aria;
  • dolore allo sterno;
  • mancanza di respiro;
  • respirazione rauca.

I segni della malattia non sono specifici, quindi molto spesso viene rilevato già in uno stato trascurato. Pertanto, è necessario un trattamento più serio della sarcoidosi ed è difficile prevederne l'esito.

Cos'è una malattia pericolosa

Il pericolo della sarcoidosi è che l'infiammazione si diffonde attraverso il sistema linfatico. In primo luogo, i linfonodi vicino ai polmoni sono colpiti. E poi la malattia continua sui tessuti molli e sulla pelle.

Se non agisci, la malattia inizia ad essere cronica e complicata dall'ipossia (mancanza di ossigeno). Colpisce in modo negativo tutti gli organi, in particolare il cuore e il sistema circolatorio.

Inoltre, il processo è complicato da malattie concomitanti, tra cui la fibrosi polmonare. Quando ciò accade, la sostituzione del tessuto polmonare sul connettivo. E lei non partecipa più alla respirazione. Il risultato è una costante mancanza di aria. Se non agisci ulteriormente, il risultato può essere fatale.

È importante! Il paziente deve capire quali rischi si aspetta in caso di una condizione trascurata, è necessario discuterli con il proprio medico per avere una comprensione completa dello sviluppo della malattia.

La malattia è divisa in fasi con il flusso:

  1. aggravamento;
  2. stabilizzazione;
  3. regredire.

esacerbazione

Il processo comporta una manifestazione luminosa di sarcoidosi. Durante la sua crescita sintomatica e pronunciata di granulomi.

Una persona sente un malessere generale, soffre di tosse secca e soffocamento. La temperatura corporea è elevata e di notte aumenta la sudorazione. Questa fase della malattia richiede farmaci e supervisione medica. Non dura a lungo, se prendi le misure necessarie.

stabilizzazione

In questo momento c'è una pausa nella malattia. La sarcoidosi polmonare non si manifesta e non si formano nuovi danni ai tessuti. La condizione generale migliora un po 'e una persona può vivere una vita piena. Ma è necessario seguire i polmoni, in modo da non perdere la fase di aggravamento. Per iniziare nuovamente a prendere il trattamento necessario. Con il giusto approccio, uno stato stabile dura diversi mesi o anni. E se la malattia viene rilevata in una fase precoce, allora è possibile ottenere la transizione da questa fase alla regressione.

regredire

La fase di regressione della sarcoidosi è caratterizzata dall'attenuazione dei sintomi e della malattia. I noduli si dissolvono o si restringono.

A volte c'è un completo smaltimento dei tessuti dalle aree colpite. Questa fase significa recupero, ma non dovresti rilassarti perché la sarcoidosi tende a ritornare.

Soprattutto se una persona si trasferisce nel vecchio stile di vita.

È importante! Non dovresti sperare che la sarcoidosi stessa si trasformi in regressione. È necessario prendere il trattamento prescritto e sottoporsi a un esame fisico di routine.

trattamento

Dopo la diagnosi e la conferma, il medico selezionerà le tattiche necessarie per il trattamento della sarcoidosi dei polmoni. Nella fase iniziale della sarcoidosi polmonare vengono prescritti complessi vitaminici e farmaci di supporto immunitario. A volte questo è sufficiente per iniziare lo sviluppo inverso della malattia.

Inoltre, le tattiche spesso riguardano solo l'osservazione. La sarcoidosi polmonare non è ancora completamente compresa. Ci sono casi in cui la malattia passa da sola, anche senza l'uso di droghe.

Pertanto, spesso il paziente con sarcoidosi dei polmoni è tenuto sotto controllo per 3-6 mesi e solo in seguito prescritti farmaci se la situazione non cambia o si verifica un'esacerbazione.

I principali aiutanti nella lotta contro la malattia sono l'uso di farmaci ormonali - corticosteroidi. Il loro effetto sul corpo è espresso:

  • nel ridurre il tasso di formazione di granulomi o un punto fermo;
  • blocco delle reazioni negative del sistema immunitario;
  • terapia anti-shock.

Ma più spesso, il trattamento della sarcoidosi polmonare inizia con la nomina di Prednisolone. Inalato con corticosteroidi è aggiunto ad esso. E se la situazione richiede, allora l'amministrazione endovenosa di preparazioni.

Inoltre, per il trattamento della sarcoidosi dei polmoni è possibile somministrare:

  1. Antibiotici. Combattono l'ambiente batterico e riducono la probabilità di attaccare un'infezione secondaria.
  2. Farmaci antivirali. Se la natura virale della sarcoidosi è confermata.
  3. Complessi vitaminici Migliora le condizioni generali del paziente.
  4. Immunostimolanti. Hanno un effetto benefico sul sistema immunitario e aiutano il corpo a combattere la malattia stessa.
  5. Dieta, esercizi sportivi, stili di vita sani. Inoltre supportano il corpo nella lotta contro la malattia.
  6. Ossigenoterapia Con grave ipossia tessutale.

Foto 1. Il farmaco Prednisolone-Darnitsa sotto forma di compresse, 40 pezzi per confezione, 4 blister, 5 mg, produttore - "Darnitsa".

Poiché la sarcoidosi tende a diffondersi rapidamente, è necessaria la consultazione dei medici sul sistema circolatorio, sul cuore e su altri organi interni. Se vengono trovati danni ad altri organi, i medici prescriveranno il trattamento appropriato.

Possibili complicazioni

Le frequenti conseguenze della sarcoidosi polmonare includono lo sviluppo di comorbidità, come ad esempio:

  1. Enfisema - l'espansione dei bronchioli e la distruzione delle pareti tra gli alveoli.
  2. Sindrome bronco-ostruttiva - una violazione del passaggio dell'aria attraverso i polmoni.
  3. Ipossia: carenza di ossigeno nei tessuti.
  4. Cuore polmonare: vuoto nell'atrio destro.
  5. La fibrosi è un cambiamento nel tessuto polmonare rispetto al connettivo.

Inoltre, è possibile la diffusione della sarcoidosi ad altri organi. Per esempio, occhi, vasi sanguigni, reni, ecc. E questo, a sua volta, è irto di cecità, secchezza degli organi interni e morte dei tessuti a causa della fame di ossigeno pronunciata.

La formazione di noduli nelle ghiandole paratiroidi minaccia la violazione del metabolismo del calcio, che causa iperparatiroidismo, e questa è una condizione pericolosa che porta alla morte del paziente.

Previsione per la vita e il rischio di recidiva

La sarcoidosi è, nella maggior parte dei casi, favorevole. Ma le conseguenze della malattia possono rovinare la vita del paziente, quindi richiede certamente un aiuto qualificato. Se la malattia non viene curata, si diffonde ad altri organi, che sono carichi di cecità quando viene rilevata la sarcoidosi dell'occhio. Violazione dei reni, del fegato, del cuore. Così come la mancanza di respiro costante, anche in uno stato calmo.

Secondo le statistiche, il 10% dei pazienti può essere curato indipendentemente, il 35-40% di recidiva si verifica e si verifica un decorso cronico, il 12-13% delle persone è affetto da malattie concomitanti e riceve complicanze. E solo nel 3% dei casi è stato registrato l'esito letale.

Aiuto! I pazienti affetti da sarcoidosi polmonare sono a rischio di sviluppare oncologia, ma tali situazioni sono rare.

Video utile

Guarda il video su come viene trattata la sarcoidosi.

L'importanza di un trattamento tempestivo

La qualità della vita di un paziente con sarcoidosi cambierà poco se si impiegherà tempo per liberarsi della malattia. Solo in casi avanzati si verificano complicazioni che influenzano la qualità della vita. Pertanto, è importante non lasciare che il processo faccia il suo corso, ma iniziare a trattare la malattia il prima possibile.

http://no-tuberculosis.ru/bolezni-legkih/sarkoidoz/legochniy/prognoz/

Sarcoidosi polmonare, sintomi e trattamento

Una malattia diffusa in tutto il mondo che colpisce facilmente sia gli adulti che i bambini: la sarcoidosi dei polmoni, i sintomi e il trattamento sono piuttosto complessi e spesso causano molte difficoltà. Le statistiche mediche dicono che il sesso femminile soffre più spesso della malattia, e questo accade in giovane età, è abbastanza raro nelle donne anziane. Al fine di iniziare la lotta contro la malattia in modo tempestivo, è necessario sapere di cosa si tratta, quali farmaci sono raccomandati dai medici e se è possibile utilizzare preparati a base di erbe per eliminare efficacemente il problema.

Sarcoidosi dei polmoni e linfonodi ilari - che cos'è?

Qual è la sarcoidosi dei polmoni e dei linfonodi ilari e quali organi soffrono principalmente di una lesione? La malattia è abbastanza pericolosa e, se non trattata, può causare gravi complicazioni alla persona. Nelle fasi iniziali, un piccolo granuloma appare negli organi colpiti, che cresce ogni giorno, a meno che non venga applicata una resistenza immediata. Questo nodulo ha un carattere infiammatorio, viene spesso scambiato per tubercolosi e viene applicato il trattamento sbagliato, aggravando la situazione.

Molto spesso, la sarcoidosi polmonare, l'effetto sul quale deve essere effettuata immediatamente, si sviluppa nel tessuto polmonare, ma accade che la lesione si diffonda ad altri organi importanti, il che porta ad esacerbazioni. Linfonodi all'interno del torace, milza, anche il fegato può soffrire. Accade che il processo infiammatorio si estenda alla pelle, al tessuto osseo, persino negli organi visivi.

Come si presenta la sarcoidosi dei polmoni?

È possibile determinare in modo indipendente la sarcoidosi dei polmoni, come si può far fronte a una malattia senza l'aiuto di un medico? I medici avvertono - nonostante il fatto che, essendo osservanti, sia possibile riconoscere una lesione, è meglio non iniziare a usare formulazioni senza un'accurata diagnosi del medico.

Sarcoidosi polmonare, sintomi:

  1. stato febbrile;
  2. forte perdita di peso;
  3. completa mancanza di appetito;
  4. stanchezza senza causa, letargia;
  5. dolore al petto;
  6. disturbi del sonno;
  7. tosse secca prolungata;
  8. difficoltà a respirare.

La malattia non si manifesta sempre con alcun segno - è spesso possibile riconoscerla solo con la fluorografia o la radiografia, che viene eseguita durante un esame di routine.

Sarcoidosi polmonare, prognosi per la vita

Quanto può essere pericolosa una sarcoidosi polmonare per una persona, una prognosi per la vita e quali conseguenze ci si possono aspettare se i farmaci vengono utilizzati in modo scorretto o ultimamente? La medicina moderna offre molti farmaci che possono facilmente far fronte alla malattia, ma solo a condizione che abbiano iniziato a prenderli senza indugio, nelle prime fasi della lesione. Certo, è possibile far fronte alla malattia anche con forme trascurate, ma qui avrete bisogno dell'aiuto di potenti farmaci.

La medicina non può spiegare un fenomeno - succede che anche senza farmaci o composti a base di erbe, la malattia scompare da sola. Questo di solito accade nelle persone con una maggiore resistenza del corpo, altrimenti potrebbero svilupparsi molti problemi, uno dei quali è la difficoltà a respirare, la mancanza di respiro costante. Anche i colpi di tosse non resteranno senza conseguenze e si svilupperanno in una forma cronica.

Quali farmaci sono prescritti se si sviluppa la sarcidosi polmonare, il trattamento

Se il medico ha diagnosticato la sarcidosi dei polmoni, il trattamento non inizia immediatamente, spesso prendendo diversi mesi, durante i quali lo specialista monitora il progresso della malattia. L'intervento medico immediato si verifica in un caso - se la sconfitta si diffonde rapidamente e minaccia la salute del paziente.

Dopo che il medico ha fatto in modo che non siano necessarie misure aggressive, può prescrivere l'uso di formulazioni semplici. Gli steroidi più comunemente usati e farmaci anti-infiammatori. Inoltre, uno specialista può prescrivere antidepressivi o antiossidanti. Il paziente deve essere registrato, l'effetto sulla malattia si verifica sotto lo stretto controllo del medico. Solo dopo il pieno recupero (può accadere in pochi anni) il medico può decidere di rimuovere il paziente dal registro.

Sarcoidosi dei polmoni 2 gradi - ciò che può minacciare un paziente

Quanto è pericolosa la salute per la sarcoidosi polmonare di 2 gradi e quanto è importante non ritardare il trattamento? I medici avvertono - non ritardare con una visita ai medici, perché il rapido sviluppo del danno ai tessuti polmonari può portare alla comparsa di pericolose sorprese. È possibile affrontarli, ma è piuttosto difficile, perché dovrai influenzare quasi tutti i segni che possono comparire durante il corso della malattia.

Segni che indicano 2 gradi della malattia:

  1. febbre;
  2. sudorazione profusa;
  3. mancanza di respiro;
  4. stanchezza, e può manifestarsi anche in assenza di attività fisica;
  5. tosse intensa;
  6. espettorazione, espettorato sanguinante;
  7. senza strumenti speciali, si sente il respiro sibilante, il fischio al petto.

Spesso questo grado di malattia viene scambiato per tubercolosi usando il trattamento appropriato. L'uso improprio di preparati farmaceutici o di formulazioni domestiche può portare al fatto che il terzo grado della malattia inizia a svilupparsi, accompagnato da ulteriori segni non meno pericolosi.

Quanto è pericolosa la sarcoidosi polmonare per gli altri, contagiosa o no?

Una domanda che si pone spesso nelle persone che hanno incontrato per la prima volta questa malattia e non conoscono le ragioni del suo sviluppo - come può influire sulla sarcoidosi polmonare che la circonda, è questa malattia infettiva o no? Nonostante il fatto che per molti anni abbiano condotto numerosi studi, i medici non sono in grado di determinare con precisione quali sono le cause che più spesso causano questa malattia negli esseri umani. L'unica cosa che è stata stabilita è che la malattia non è contagiosa, quindi non viene trasmessa da persona a persona.

Si ritiene che una lesione sul tessuto polmonare si manifesti in persone con un sistema immunitario indebolito. Infezioni, uso prolungato di composti medici aggressivi, esposizione ad allergeni - tutto questo può lasciare il segno nella resistenza del corpo alle malattie. I risultati sono facili da prevedere: si verifica lo sviluppo di gravi malattie, una delle quali è caratterizzata da lesioni del tessuto polmonare.

Accade spesso che una malattia sia trasmessa geneticamente. Se c'è una persona nella famiglia che ha sofferto di una malattia, la probabilità di ereditarla aumenta molte volte. Per questo motivo si raccomanda alle persone a rischio di sottoporsi a regolari controlli di routine, inclusi i raggi X.

Cosa succede quando non c'è alcun effetto sulla sarcoidosi dei polmoni, esacerbazione

Cosa può succedere se la sarcoidosi polmonare progredisce, quanto è pericoloso il peggioramento della malattia? Come evidenziato dalle statistiche mediche, nella maggior parte dei pazienti la malattia passa senza particolari complicazioni, anche l'assenza di trattamento può portare al fatto che la sconfitta scomparirà indipendentemente. Nonostante tali prognosi favorevoli, può accadere che la malattia causi gravi patologie, specialmente se il corpo umano è indebolito da un disturbo debilitante posticipato e non ha avuto il tempo di riprendersi completamente.

Un paziente può sviluppare diverse patologie, ognuna delle quali è pericolosa a modo suo e può causare gravi conseguenze. Casi di esiti fatali sono rari, ma sono ancora lì, quindi è meglio non lasciare il tessuto polmonare incustodito e senza dubbio chiedere l'aiuto di medici che raccomandino le formulazioni medicinali o folcloristiche più efficaci.

Tra le complicazioni che possono verificarsi durante le riacutizzazioni, è possibile distinguere insufficienza renale, cardiaca e respiratoria. Ci possono essere sanguinamento dal sistema respiratorio, gravi danni agli organi interni.

Esiste una disabilità nella sarcoidosi dei polmoni?

Se la disabilità è presente nella sarcoidosi è un altro problema che può verificarsi nelle persone affette da questa malattia. Dovresti sapere che la malattia è rara, raramente ne soffrono e il recupero può verificarsi anche senza l'uso di droghe o composizioni popolari. Complicazioni pericolose per la salute o anche la vita si verificano raramente, e più spesso il cuore, organi respiratori e reni sono interessati. È sulla patologia di questi importanti organi umani che la disabilità può dare.

È imperativo che, per ottenere una disabilità, sia necessario fornire non solo informazioni sul trattamento, ma anche tutte le immagini a raggi X che confermino che si è trattato del danno del tessuto polmonare che ha causato la patologia di organi importanti. Solo in caso di complicanze gravi è possibile l'invalidità, ma di solito viene trattata per un'altra malattia che è sorta a seguito di lesioni del tratto respiratorio.

Nutrizione per la sarcoidosi polmonare - cosa dovrebbe essere incluso nel menu e quali prodotti non sono fortemente raccomandati

Immediatamente va ricordato che la nutrizione in caso di sarcoidosi dei polmoni non svolge un ruolo significativo e la dieta può essere modificata solo per aumentare l'efficacia del trattamento, come misura aggiuntiva. È stato dimostrato dalla pratica che con una dieta equilibrata, la salute è significativamente migliorata, e in alcuni casi, il recupero avviene molto prima. Ecco perché è meglio non rifiutare l'aiuto di un nutrizionista, che aiuterà a capire quali prodotti sono meglio inserire nella dieta e cosa escludere dal menu.

È necessario rifiutare o ridurre parzialmente il consumo di tali prodotti o piatti:

  1. cottura;
  2. farina;
  3. dolci;
  4. latticini;
  5. sottaceti;
  6. carne affumicata;
  7. acqua dolce gassata

Assicurati di consumare attivamente verdure, frutta, pesce, prodotti a base di carne. In cucina, prova ad usare una doppia caldaia, forno. I piatti fritti non sono i benvenuti.

Vitamina E nella sarcoidosi dei polmoni - se prenderla

Devo assumere la vitamina E nella sarcoidosi dei polmoni e quale ruolo può avere nello sviluppo della malattia? I medici raccomandano di assumere il farmaco per uno scopo: migliorare il sistema immunitario e rafforzare la resistenza del corpo. La vitamina non sarà in grado di far fronte alla malattia, ma l'uso regolare del rimedio aiuterà a portare in vita le difese del paziente, il che sicuramente influirà sul recupero e sul benessere. La cosa principale da ricordare allo stesso tempo - in nessun caso non iniziare a ricevere il complesso vitaminico senza il permesso del medico. Un eccesso di nutrienti nel corpo può svolgere un ruolo negativo. Ecco perché è meglio prima consultare il medico, che deciderà di accelerare il trattamento con una preparazione vitaminica.

Non è necessario assumere il farmaco nella sua forma pura - i medici raccomandano di usare cibi ricchi di vitamina E. Molto spesso, tutti i tipi di noci, semi e olio vegetale vengono consumati per questo scopo. È possibile inserire nella dieta di agrumi (si consiglia di prendere il loro succo, che è abbondante con questa sostanza utile), pomodori, verdure.

Ginnastica respiratoria per sarcoidosi polmonare

Una delle tecniche che possono accelerare il recupero è esercizi di respirazione per la sarcoidosi dei polmoni. Una serie di semplici esercizi faciliterà notevolmente la salute generale dopo le prime lezioni. La cosa principale è seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni degli esperti e non abusare della ginnastica.

Non dovresti provare a sperimentare e applicare gli esercizi raccomandati per altri disturbi - solo il medico può consigliare individualmente quali movimenti preferire. Va ricordato che inizia con brevi sessioni, in pochi minuti. Assicurati di continuare la procedura per monitorare la salute e il benessere del paziente. Se si osservano sintomi di deterioramento, rifiutare immediatamente di continuare il corso e consultare un medico che ha raccomandato le lezioni. Il medico deve prescrivere movimenti più semplici o vietare completamente gli esercizi.

Trattamento della sarcoidosi polmonare con rimedi popolari

È possibile trattare la sarcoidosi dei polmoni usando rimedi popolari, ed è possibile abbandonare completamente l'uso di formulazioni medicinali dalla farmacia? Secondo i medici, l'uso di decotti a base di erbe non svolge un ruolo speciale e può solo parzialmente ridurre l'intensità delle principali manifestazioni della malattia.

Uno dei farmaci che possono essere utilizzati contro la malattia - un decotto di origine vegetale. Il componente principale del prodotto è l'erba artiglio del gatto. Puoi comprarlo in farmacia. Per cucinare il brodo avrà bisogno di circa 30 grammi. materie prime vegetali e 300 ml di acqua. Versa acqua bollente dalla pianta, manda il recipiente al fuoco e fai bollire, in nessun caso lasciandolo bollire per circa un quarto d'ora. Assicurati di insistere, chiudendo saldamente il coperchio e avvolto con un asciugamano. Filtra la composizione solo dopo il completo raffreddamento. Prenditi un giorno almeno cinque volte. Dosaggio per una dose - 30-40 ml. La medicina conservata nel frigorifero.

Un altro medicinale è preparato sulla base della curcuma. La preparazione del rimedio non causerà particolari difficoltà - è sufficiente mettere un pizzico di polvere nell'acqua bollita (100 ml) e mescolare bene la composizione. Bere in una volta. Il giorno, si può bere la medicina sulla base di curcuma solo una volta - questo è abbastanza per migliorare la condizione generale.

Durante il giorno, puoi prendere un decotto a base di mirtilli rossi, cenere di montagna, ribes. Questa bevanda è utile non solo per i suoi effetti benefici sugli organi respiratori, ma anche per un effetto benefico sull'immunità umana. È possibile cucinare il brodo, come al solito composta - versare una piccola quantità di frutta con acqua bollente e vapore per alcuni minuti a fuoco basso. Non ci sono restrizioni alla reception: puoi berlo tutto il giorno. Per migliorare il gusto, si consiglia di aggiungere una piccola quantità di miele, ma solo se non vi è alcuna reazione negativa ai prodotti della produzione di api.

Quale pericolo per il paziente può essere associato a sarcoidosi polmonare, sintomi e trattamento, caratteristiche del decorso della malattia, droghe e composizioni popolari - non ci sono così tante domande che la vittima può accumulare. Va ricordato che l'automedicazione non ha mai portato nessuno in bene, anche se si usano semplici preparazioni o risparmiando decotti a base di erbe. È importante cercare prontamente l'aiuto di un medico che diagnostica la malattia e consiglierà le formulazioni più efficaci per il suo trattamento.

http://lechu-kashel.ru/sarkoidoz-legkih-simptomy-i-lechenie/

Sarcoidosi: una prognosi per la vita

La sarcoidosi è una malattia di origine sconosciuta che può causare danni ai polmoni, eruzioni cutanee, patologie visive e danni ad altri sistemi del corpo umano. Qual è la prognosi per la vita con la sarcoidosi polmonare?

La diagnosi stabilita in un istituto medico può far precipitare il paziente in estremo sconforto e apatia: la malattia non è stata studiata completamente e non è stabilito in linea di principio quali fattori eziologici causino lo sviluppo della patologia. Una persona (a volte per sua volontà, e talvolta per incredulità nella medicina russa) inizia a perlustrare Internet alla ricerca di una risposta: la sarcoidosi diventa cancro? E in generale, è il cancro alla sarcoidosi o no?

Quanto è grave la malattia?

Anche se si dispone di questa patologia, la diagnosi può richiedere da diversi mesi ad anni (a seconda del trattamento in un istituto medico). Il fatto è che la malattia solo raramente debutta acutamente (per esempio, la sindrome di Lefgren, maggiori dettagli qui). In altri casi, la sarcoidosi è "mascherata" da affaticamento generale, sudorazione e debolezza; una persona di solito associa tali sintomi "sfocati" a tensioni sul lavoro e all'accumulo di problemi di vita, e quindi non consulta un medico.

In un gruppo piuttosto ampio di pazienti, la sarcoidosi non causa alcun sintomo, ma a volte può manifestarsi come mancanza di respiro e diminuzione della funzionalità polmonare (in alcuni casi si osserva un danno persistente al tessuto polmonare).

Nelle situazioni più rare, la sarcoidosi può essere pericolosa per la vita: con il progredire della malattia, con danni al tessuto cardiaco e / o una grave malattia polmonare.

Fatti chiave sulla sarcoidosi

  • La sarcoidosi "costringe" il tuo sistema immunitario a lavorare sodo. Reagisce in modo eccessivo a determinati stimoli (attualmente non specificati), che possono manifestarsi in problemi di salute umana. Nelle persone con sarcoidosi, i cluster (clusters) di tessuto infiammato si trovano in vari sistemi corporei chiamati "granulomi".
  • La malattia viene spesso migliorata, anche senza cure mediche in corso. Il processo di guarigione è notevolmente accelerato con il giusto stile di vita del paziente.
  • I sintomi più gravi che minacciano la salute e la vita di una persona sono osservati nelle persone di origine afroamericana.
  • Questa patologia non è una malattia contagiosa!
  • La sarcoidosi non è un cancro!

La prognosi per la vita

Sarcoidosi polmonare: quanto si vive con esso? Le prospettive per la sarcoidosi stanno cambiando. Molte persone guariscono da questa malattia con problemi di salute minori (e talvolta senza di loro).

Più della metà dei pazienti raggiunge la remissione entro 3 anni dalla diagnosi. Il termine "remissione" significa che la malattia è inattiva e non progredisce, ma potrebbe nuovamente degenerare.

Inoltre, circa il 70% delle persone ha una remissione persistente 10 anni dopo la diagnosi. Ciò significa che le persone non sono infastidite dalla malattia e sono pienamente in grado di condurre una vita normale e attiva. Recidiva (rinnovo) della malattia dopo la remissione si verifica molto raramente - solo nel 5% dei casi. Nei pazienti con sindrome di Lefgren, la probabilità di recidiva è minima.

Effetti negativi della malattia

In circa un terzo dei pazienti, la malattia porta a danni agli organi: il danno può svilupparsi gradualmente per diversi anni (a volte sono coinvolti diversi organi).

Una prognosi sfavorevole è più probabile nelle persone con una malattia progressiva con una bassa risposta alla terapia. Se i sintomi persistono per 2 anni, nonostante il trattamento, la malattia può essere considerata cronica, il che può peggiorare la qualità della vita. La patologia concomitante del sistema polmonare o cardiovascolare complica il decorso della malattia.

In rari casi, la sarcoidosi può portare a conseguenze fatali: la morte è solitamente il risultato di gravi problemi con i polmoni, il cuore o il cervello (vedere le complicanze della sarcoidosi).

http://www.sarkoidoza.ru/sarkoidoz-v-teorii/sarkoidoz-prognoz-dlya-zhizni/

Sarcoidosi polmonare: sintomi, trattamento e prognosi

La sarcoidosi polmonare è una patologia cronica in cui una massa di granulomi, noduli densi e infiammati di varie dimensioni, si formano nel tessuto polmonare. Tali noduli sono in grado di svilupparsi in molti organi e tessuti, cioè, la malattia è sistemica, ei polmoni sono un organo tra quelli più spesso colpiti dalla sarcoidosi (insieme al fegato e alla milza).

La sarcoidosi si riferisce ad un numero di malattie che non sono ancora state completamente studiate e hanno molte domande.

prevalenza

Molto spesso si ammalano nella giovane e media età (la fascia di età media dei pazienti è di 21-45 anni), le donne si ammalano un po 'più spesso.

Le statistiche di incidenza del picco indicano:

  • in tutte le categorie di pazienti nella seconda e nella terza vita;
  • per le donne, inoltre, tra la quarta e la sesta dozzina di vita.

Questi modelli dovrebbero essere considerati, mostrando cautela circa l'insorgenza della sarcoidosi.

Le caratteristiche della malattia sono registrate sulla base della razza: gli europei sono ammalati meno spesso degli africani e degli indiani, rispettivamente, 1,5 e 4 volte, ma più spesso degli americani, 2 volte. Il rischio di malattia in quelli di pelle chiara è moderato e aumenta se vi fosse un antenato dalla pelle scura in almeno una linea (materna o paterna).

La sarcoidosi si riferisce a una serie di malattie che sono ugualmente comuni in diverse regioni del mondo (questo fatto rende fondamentale affermare che determinati fattori ambientali causano la malattia).

Cause e meccanismi

Fino ad ora, le ragioni esatte che innescano la formazione di noduli nei polmoni sono sconosciute, anche se la ricerca intensiva è stata condotta in questo campo per più di una dozzina di anni. La maggior parte dei medici è incline a credere che la sarcoidosi sia:

  • nessuna malattia oncologica (dovuta a consonanza di nomi, i pazienti la confondono con il sarcoma polmonare);
  • non una lesione infettiva (è impossibile essere infettati, contrariamente agli stereotipi di alcuni pazienti, da altri - il processo infettivo che ha aderito ai noduli è un fenomeno secondario che non viene trasmesso da una persona malata a una persona sana).

I medici hanno più di una volta descritto casi familiari di sarcoidosi - questa "famiglia" è stata spiegata:

  • ereditarietà;
  • l'azione degli stessi fattori sfavorevoli dell'ambiente in cui vivono i rappresentanti della stessa famiglia (questo fattore è contestato).

Si manifestano periodicamente focolai locali di sarcoidosi polmonare. Ma non ci sono dati sufficienti per confermare ufficialmente i rischi professionali e contagiosi nel verificarsi di questa malattia.

Una delle teorie più frequentemente discusse sull'eventualità della sarcoidosi polmonare: la malattia si sviluppa a causa dell'inalazione di un agente ambientale sconosciuto, che inizia ad agire con il sistema immunitario, e dà luogo alla formazione di noduli nel parenchima polmonare.

Il ruolo di un tale agente è spesso attribuito a:

  • Koch bacchetta (agente causale della tubercolosi);
  • virus (in particolare, rappresentanti del gruppo herpetic);
  • alcuni funghi;
  • Mycoplasma (un tipo di batteri che colpisce più comunemente il sistema urogenitale).

Questi presupposti sollevano interrogativi - ad esempio, perché in alcuni casi la bacchetta di Koch provoca la tubercolosi e in altri la sarcoidosi senza isolare il patogeno nei noduli patologici? E perché, con manifestazioni cliniche pronunciate, non sono infetti dal contatto con una persona malata? A causa delle molte incongruenze e ipotesi non confermate, anche se significative, la sarcoidosi continua a essere uno dei principali "cavalli oscuri" in medicina.

Anche come agenti che provocano la comparsa di sarcoidosi, alcuni elementi chimici sono considerati:

I primi due elementi causano reazioni locali in base al tipo di granulomi, ma non sistemici. E il berillio provoca la formazione di noduli nei polmoni, come nella sarcoidosi, ma senza i cambiamenti immunologici caratteristici della sarcoidosi.

Gli scienziati non sono ancora in grado di spiegare il fatto che la sarcoidosi è più comune tra i non fumatori che tra i fumatori, indipendentemente dall'esperienza di fumare.

I progressi nello studio della sarcoidosi sono una chiara comprensione del fatto che la malattia è associata alle reazioni immunitarie del corpo umano. La comparsa di noduli (o tubercoli) nei polmoni è associata al sistema immunitario - macrofagi (cellule che attaccano e divorano elementi alieni nel corpo) e T-helper (un tipo di linfociti che aiutano il sistema immunitario a combattere i fattori negativi ", segnalando "Sulla presenza di questi fattori - in particolare, microrganismi, proteine ​​estranee e così via). In sostanza, la sarcoidosi polmonare è una alveolite linfocitaria, una lesione degli alveoli associata alla presenza di linfociti, che sono pieni nei noduli menzionati.

Il sistema immunitario della sarcoidosi si comporta in modo piuttosto contraddittorio:

  • il livello di immunità cellulare è elevato (cioè, ci sono abbastanza cellule nel corpo che possono attaccare e distruggere agenti stranieri, indipendentemente dall'origine di questi agenti);
  • il livello di immunità umorale si abbassa (il numero di anticorpi nel corpo diminuisce, che combatte solo con alcuni agenti nemici specifici).

Sintomi di sarcoidosi

Una delle principali caratteristiche della sarcoidosi dei polmoni è che potrebbe non manifestarsi per un periodo piuttosto lungo e si rivela completamente per caso quando un paziente visita un medico per un'altra ragione (questo fatto sottolinea ancora una volta l'importanza del check-up di routine e, in particolare, della radiografia del torace, anche insiste sul fatto che "nulla gli fa male"). Inoltre, in alcuni casi si verifica l'auto-guarigione - il paziente può non sapere fino alla fine della sua vita che è stato malato per la sarcoidosi, e gli effetti residui saranno rivelati solo dopo la morte durante l'autopsia.

Le manifestazioni allergiche sono uno dei segni patogenetici (chiaramente associati ai meccanismi di sviluppo della malattia) della sarcoidosi. Sono spiegati dal fatto che i granulomi sostituiscono il tessuto linfoide e questo porta ad una diminuzione del numero dei linfociti.

Le reazioni allergiche nella sarcoidosi polmonare sono stabili nelle loro manifestazioni e in alcuni casi non scompaiono per un periodo piuttosto lungo, anche se il paziente ha un miglioramento clinico. Questo è attribuito al fatto che le cellule associate alla risposta immunitaria del corpo migrano ai polmoni colpiti, la loro quantità totale nel sangue diminuisce, il corpo non ha praticamente nulla da rispondere a fattori esterni.

Ci sono 4 stadi di sarcoidosi, ma non tutti sono accompagnati da manifestazioni cliniche.

a primo stadio aumento dei linfonodi intratoracici, questo processo potrebbe non manifestarsi clinicamente.

Nonostante il fatto secondo stadio numerosi polmoni di noduli iniziano a formarsi nei polmoni, anche i sintomi sono spesso assenti. A volte può verificarsi:

Terzo stadio la sarcoidosi dei polmoni è spesso manifestata da sintomi gravi, perché è in questa fase che compaiono i cambiamenti nei polmoni (non solo la formazione di granulomi, ma anche la fibrosi - la germinazione polmonare da parte del tessuto connettivo). Questi sono segni come:

  • dolori al petto intermittenti;
  • tosse secca;
  • diminuzione dell'appetito;
  • debolezza generale e prestazioni ridotte;
  • aumento della temperatura corporea alle figure subfebrilari - 37,1-37,3 gradi Celsius.

Il corso del terzo stadio può essere subacuto o cronico (con manifestazioni di intensità moderata o moderata).

Quarta tappa manifestato da un forte deterioramento della condizione generale sullo sfondo dei sintomi respiratori.

In alcuni casi, le prime due fasi passano molto rapidamente, quindi compaiono i segni della terza fase:

  • esordio acuto;
  • alta temperatura (fino a 37,8-38,3 gradi Celsius);
  • dolore al petto;
  • cambiamenti in altri organi e sistemi - in particolare, gonfiore delle articolazioni del ginocchio, la formazione di eritema nodoso (noduli rossi, infiammati), che possono essere rilevati principalmente sulla pelle delle gambe, un aumento dei linfonodi.

In generale, l'insorgenza della sarcoidosi polmonare può essere:

Spesso, le manifestazioni cliniche sono in ritardo rispetto ai cambiamenti nei polmoni e nei linfonodi intratoracici - anche con significativi danni ai polmoni, le condizioni del paziente possono essere soddisfacenti. In altre parole, se il paziente ha sintomi, vuol dire che in effetti ha sofferto di sarcoidosi per molto tempo. L'assenza di qualsiasi sintomo clinico è stata trovata in una parte piuttosto significativa del malato - nel 10% dei casi.

Nella maggior parte dei casi, la sarcoidosi polmonare viene diagnosticata a causa del fatto che una delle sue complicanze è insorta - principalmente insufficienza respiratoria, rispetto alla quale il paziente è andato da un medico. Nella sarcoidosi, i sintomi di insufficienza respiratoria sono tipici:

  • mancanza di respiro, aggravata dallo sforzo;
  • nelle fasi successive, una sensazione di mancanza di aria;
  • pallore, e poi cianosi della pelle e delle mucose visibili;
  • debolezza, apatia, prestazioni ridotte, che si sviluppano a causa dell'ipossia (mancanza di ossigeno) del tessuto cerebrale.

complicazioni

Le complicazioni si osservano con sarcoidosi non trattata rapidamente progressiva (quando ci sono dubbi nella diagnosi e il trattamento non è stato ancora prescritto), così come con le sue forme avanzate. Il più spesso sono stati osservati in pazienti che a lungo hanno ignorato esami profilattici e hanno rifiutato di eseguire una radiografia di petto.

Le complicanze più comuni della sarcoidosi sono:

  • polmonite secondaria (batterica, virale o micotica);
  • ipertensione polmonare (aumento della pressione sanguigna nel sistema dell'arteria polmonare);
  • l'aggiunta di infezione e lo sviluppo di polmonite secondaria;
  • sviluppo del cuore polmonare (espansione delle sue parti giuste a causa dell'aumento della pressione sanguigna nella circolazione polmonare);
  • insufficienza respiratoria acuta e cronica, che può verificarsi in qualsiasi complicazione della sarcoidosi dei polmoni.

diagnostica

Dal momento che i sintomi clinici della sarcoidosi sono aspecifici (cioè possono manifestarsi in altre malattie dell'apparato respiratorio), inoltre, compaiono in ritardo, la diagnosi viene fatta inserendo i risultati di un esame fisico (esaminando, toccando e ascoltando il torace con uno stetoscopio) e metodi di ricerca aggiuntivi. I cambiamenti fisici saranno informativi nelle fasi successive della malattia - questi sono segni come:

  • cianosi della pelle e delle mucose visibili che sono insorte a causa di insufficienza respiratoria, che si sviluppa come complicanza della sarcoidosi polmonare;
  • indebolimento della respirazione e rantoli secchi rari che possono essere ascoltati durante l'auscultazione dei polmoni. Non si sentono rasi bagnate, poiché i granulomi non si disintegrano e non provocano la formazione di espettorato.

I metodi di ricerca strumentale utilizzati per confermare la diagnosi di sarcoidosi dei polmoni sono:

  • roentgenoscopy e imaging toracico del torace - i segni radiografici dei cambiamenti nei polmoni sono determinati già nel primo e secondo stadio della malattia (spesso asintomatici);
  • tomografia computerizzata e la sua versione più progressiva - tomografia computerizzata a spirale. Entrambi i metodi consentono di valutare lo stato del parenchima polmonare e la presenza di granulomi in diverse sezioni di tessuto informatico;
  • spirografia - è usato solo come un metodo ausiliario, che è informativo solo in caso di disturbi della respirazione esterna - e questo è osservato in fasi piuttosto tardive della sarcoidosi polmonare. Il metodo aiuta a valutare la gravità dell'insufficienza respiratoria.

La natura dei cambiamenti nei polmoni rilevati durante la fluoroscopia e il grafismo degli organi del torace dipende dallo stadio della malattia:

  • nella prima fase, si vede chiaramente che i linfonodi ilari sono ingranditi;
  • nella seconda fase, oltre ai linfonodi ingrossati, vengono definiti i fuochi oscuri - i granulomi, che possono fondersi tra loro, così come i segni che il polmone inizia a crescere attraverso il tessuto connettivo. In questa fase, la parte centrale e quella inferiore dei polmoni sono spesso colpite dalla fibrosi: in questo caso si dovrebbero cercare cambiamenti nel tessuto polmonare, sospettando la sarcoidosi polmonare;
  • nel terzo stadio, una significativa germinazione polmonare è determinata dal tessuto connettivo, dalla fusione massiva di granuloma, dall'enfisema (aree di aria gonfia e tessuto polmonare), spesso con cavità vuote nei polmoni e compattazione pleurica;
  • il quarto stadio si manifesta con la proliferazione totale del tessuto connettivo nei polmoni.

I metodi di laboratorio utilizzati per confermare la diagnosi di sarcoidosi dei polmoni sono i seguenti:

  • analisi microscopica di una biopsia (pezzo di tessuto) prelevata da una biopsia transbronchiale (raccolta di tessuto polmonare mediante puntura dei bronchi);
  • la determinazione nel siero del livello del cosiddetto enzima di conversione dell'angiotensina, che aumenta con la sarcoidosi sistemica (inclusi e con lesioni dei polmoni);
  • studio delle acque di lavaggio (fluido ottenuto mediante lavaggio dei tubi bronchiali) - nella sarcoidosi verranno rilevate cellule del sistema immunitario;
  • Determinazione del calcio: nel sangue è aumentata in più del 10% dei casi di sarcoidosi dei polmoni e nell'urina è determinata nel 50% dei casi.

Diagnosticare la sarcoidosi dei polmoni può indirettamente aiutare a diagnosticare i disordini di altri organi - ad esempio, le caratteristiche eruzioni nodulari nella sarcoidosi della pelle, che sono molto più facili da rilevare rispetto ai granulomi nei polmoni.

Trattamento della sarcoidosi polmonare

Il trattamento della sarcoidosi dei polmoni si basa sull'uso di preparati ormonali di corticosteroidi. I loro effetti su questa malattia sono i seguenti:

  • l'indebolimento della reazione perversa del sistema immunitario;
  • un ostacolo allo sviluppo di nuovi granulomi;
  • azione antishock.

Non c'è ancora consenso riguardo all'uso di corticosteroidi nella sarcoidosi dei polmoni:

  • quando iniziare il trattamento;
  • quanto tempo impiegare la terapia;
  • quali dovrebbero essere le dosi iniziali e di mantenimento.

Un parere medico più o meno stabilito sulla somministrazione di corticosteroidi per la sarcoidosi polmonare è che i preparati ormonali possono essere prescritti se i segni radiologici di sarcoidosi non scompaiono entro 3-6 mesi (indipendentemente dalle manifestazioni cliniche). Tali periodi di attesa vengono mantenuti perché in alcuni casi la malattia può regredire (sviluppo inverso) senza prescrizioni mediche. Pertanto, in base alle condizioni di un particolare paziente, è possibile limitarsi a un esame clinico (la definizione di un paziente è registrata) e l'osservazione dello stato dei polmoni.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento inizia con la nomina del prednisone. Quindi, combinare i corticosteroidi inalatori e per la somministrazione endovenosa.

Trattamento a lungo termine: per esempio, i corticosteroidi inalatori possono essere prescritti fino a 15 mesi.

Ci sono stati casi in cui i corticosteroidi inalatori erano efficaci negli stadi 1-3, anche senza corticosteroidi per via endovenosa, sia le manifestazioni cliniche della malattia che i cambiamenti patologici nei raggi X sono scomparsi.

Poiché la sarcoidosi oltre ai polmoni colpisce altri organi, anche questo aspetto deve essere guidato da appuntamenti medici.

Oltre ai preparati ormonali, viene prescritto un altro trattamento:

  • antibiotici ad ampio spettro - per la prevenzione e con la minaccia immediata di polmonite secondaria dovuta a infezione;
  • quando si conferma la natura virale della lesione secondaria dei polmoni nella sarcoidosi, i farmaci antivirali;
  • con lo sviluppo di congestione nel sistema circolatorio dei polmoni - farmaci che riducono l'ipertensione polmonare (diuretici e così via);
  • agenti fortificanti - in primo luogo, complessi vitaminici che migliorano il metabolismo del tessuto polmonare, contribuiscono alla normalizzazione delle reazioni immunologiche caratteristiche della sarcoidosi;
  • ossigenoterapia nello sviluppo dell'insufficienza respiratoria.

Si raccomanda di non usare cibi ricchi di calcio (latte, fiocchi di latte) e di non prendere il sole. Queste raccomandazioni sono legate al fatto che nella sarcoidosi la quantità di calcio nel sangue può aumentare. A un certo livello, c'è il rischio di formazione di pietre (pietre) nei reni, nella vescica e nella cistifellea.

Poiché la sarcoidosi dei polmoni è spesso combinata con la stessa lesione di altri organi interni, sono necessari la consultazione e le prescrizioni di specialisti correlati (dermatovenereologo per la sarcoidosi cutanea, gastroenterologo per la sarcoidosi epatica, ecc.).

prevenzione

Poiché non sono state identificate le vere cause dell'insorgenza della sarcoidosi polmonare, e in effetti non è chiaro quali fattori provocatori debbano essere combattuti, la prevenzione di questa malattia è tutta una serie di misure che aiuteranno a sostenere i polmoni e il sistema immunitario in buona salute. Quindi segue:

  • aderire ad uno stile di vita sano;
  • fare educazione fisica e sport;
  • smettere di fumare e altre cattive abitudini;
  • evitare farmaci e prodotti, dopo aver preso quali reazioni allergiche sono state notate, anche nella loro minima manifestazione;
  • evitare le condizioni di lavoro che possono influire sul sistema respiratorio - in particolare, il lavoro correlato alla produzione di sostanze nocive o il rischio di inalazione di gas tossici, sostanze volatili, polveri, fumi, gas che possono danneggiare i tessuti dei polmoni.

Osservare uno stile di vita sano per il bene dei polmoni sani, non solo perché non soffrire della malattia, ma anche non assumere farmaci che con una risposta immunitaria perversa possono aggravarla.

La nicotina è uno dei principali fattori che aggravano eventuali malattie respiratorie già presenti e provoca molto rapidamente l'insorgenza delle sue complicanze (rispetto ai pazienti che non hanno mai fumato). Pertanto, il fumo dovrebbe essere un tabù assoluto per i pazienti con sarcoidosi dei polmoni.

prospettiva

Le previsioni per la sarcoidosi polmonare devono essere considerate con cautela. Da un lato, si può osservare un decorso benigno della malattia e l'autoguarigione, dall'altro, la malattia viene diagnosticata troppo tardi, quando si sviluppano alterazioni dei polmoni incompatibili con la loro normale funzione.

La prognosi della sarcoidosi polmonare è favorevole nel caso di diagnosi preclinica della malattia (cioè prima dell'inizio dei sintomi) e trattamento tempestivo e verificato.Le complicanze polmonari provocate dalla sarcoidosi non si verificano con la frequenza di altre malattie dell'apparato respiratorio. Ma bisogna stare attenti alle complicazioni sorte durante le fasi 3-4 della sarcoidosi dei polmoni, che peggiorano la prognosi.

Esito fatale può verificarsi con lo sviluppo di gravi complicanze - in particolare, insufficienza respiratoria.

Kovtonyuk Oksana Vladimirovna, commentatore medico, chirurgo, consulente medico

9,985 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

http://okeydoc.ru/sarkoidoz-legkix-simptomy-lechenie-i-prognoz/

Per Saperne Di Più Sarcoma

Ci sono tali malattie, che devono essere silenziose. La maggior parte della gente è imbarazzata per andare dal dottore quando trova dei dossi sulle natiche. È imperativo prestare attenzione a tali fenomeni.
Domande correlate e raccomandate3 risposteCerca nel sitoCosa succede se ho una domanda simile, ma diversa?Se non hai trovato le informazioni necessarie tra le risposte a questa domanda, o il tuo problema è leggermente diverso da quello presentato, prova a chiedere al dottore un'ulteriore domanda in questa pagina se è sulla domanda principale.
L'emangioma sul labbro è la formazione di una natura benigna, che si forma durante un'eccessiva crescita delle cellule vascolari. Sembra un nodulo rosso o una macchia convessa di colore viola-bluastro.
Il più delle volte, i rimedi popolari per il cancro allo stomaco vengono trattati quando il farmaco è già impotente. E questo non è sorprendente, perché in questo caso le possibilità di sopravvivenza sono basse, ma lo sono.