Ogni secondo paziente oncologico avverte dolore. L'80% dei pazienti con forme avanzate di cancro ha dolore severo o moderato. Anche dopo una completa sindrome da dolore di cura può persistere per un bel po 'di tempo.

Perché si verificano i dolori del cancro?

Le cause della sindrome del dolore possono essere una sconfitta diretta dei recettori del dolore o dei nervi da parte di un tumore, manipolazioni terapeutiche o diagnostiche. A volte la sindrome del dolore non è associata al cancro o è causata da una combinazione di fattori.

I medici distinguono tre tipi principali di dolore, a seconda dei fattori causati:

  • Nocicettivo. Se qualche organo o tessuto viene danneggiato da mezzi chimici, meccanici, termici, si verifica la stimolazione dei recettori del dolore e l'impulso da essi viene trasmesso al cervello, causando una sensazione di dolore. I recettori del dolore si trovano nella pelle e nelle ossa (somatiche), così come negli organi interni (viscerali). Gli organi addominali hanno solo innervazione viscerale, senza somatico. Ciò porta alla comparsa di "dolore riflesso" quando le fibre nervose vengono miscelate dagli organi viscerali e somatici a livello del midollo spinale e la corteccia cerebrale non può mostrare chiaramente il dolore. Pertanto, spesso un paziente con dolore addominale nel cancro non può indicare con precisione la fonte del dolore e descrivere la sua natura.
  • Il dolore neuropatico si verifica quando il danno al sistema nervoso periferico, al midollo spinale o al cervello, in particolare, sullo sfondo della chemioterapia (ad esempio, farmaci contenenti alcaloidi della vinca) o a causa del coinvolgimento di nervi o plessi nervosi nel processo tumorale.
  • Psicogena. A volte un paziente con cancro non ha ragioni organiche per l'insorgenza del dolore o il dolore è sproporzionatamente forte. In questo caso, è importante prendere in considerazione la componente psicologica e capire che lo stress può aumentare la percezione del dolore.

Quali sono i dolori nel cancro?

Ci sono i seguenti tipi:

  • acuta, si verifica quando il tessuto è danneggiato, e quindi diminuisce col tempo mentre guarisce. Il recupero completo richiede 3-6 mesi.
  • dolore cronico (più lungo di 1 mese) a causa di danni permanenti ai tessuti. I fattori psicologici possono influenzare l'intensità del dolore.
  • dolore episodico intenso - un improvviso improvviso aumento dell'intensità del dolore cronico che si verifica quando vengono applicati ulteriori fattori stimolanti (ad esempio, il mal di schiena nel cancro della colonna vertebrale con metastasi può aumentare in modo drammatico (o verificarsi) quando la posizione del corpo del paziente cambia). A causa dell'imprevedibilità e dell'incostanza, questo dolore è piuttosto difficile da trattare.

La natura del dolore da cancro può essere costante o episodica, vale a dire si verificano in tempo.

I dolori derivanti dal trattamento di oncopatologia

  • spasmi, bruciore, prurito, (effetti collaterali di molti farmaci antitumorali)
  • infiammazione delle membrane mucose (stomatite, gengivite o lesioni ulcerative di altre parti del sistema digestivo) causate da chemioterapia o terapia mirata
  • dolore, prurito, formicolio, arrossamento, bruciore nei palmi delle mani e pianta dei piedi
  • dolore alle articolazioni e ai muscoli di tutto il corpo (quando si assumono inibitori di paclitaxel o aromatasi)
  • osteonecrosi della mandibola (una reazione avversa rara di bisfosfonati, che sono usati nelle metastasi ossee)
  • dolore dovuto alla radioterapia (danni alla bocca e alla faringe, dermatiti).

C'è sempre dolore nel cancro?

Il cancro senza dolore è possibile nella fase iniziale, quando il tumore è così piccolo da non causare irritazione del recettore. Inoltre, senza dolore, le malattie possono verificarsi senza la formazione di un tumore solido, ad esempio, mieloma multiplo prima delle lesioni delle ossa, la leucemia.

Valutazione del dolore del paziente

Per aiutare meglio il paziente, è necessario essere in grado di valutare il livello del dolore. La linea guida principale è la sensazione di una persona, mentre il medico utilizza i seguenti parametri:

  • Che tipo di dolore (dolorante, bruciore, cottura, palpitante, acuto, ecc.)?
  • Dove si sente maggiormente il dolore?
  • Durata del dolore
  • Permanente o periodico?
  • A che ora del giorno appare o aumenta?
  • Cosa rende il dolore più forte o più debole?
  • Il dolore limita qualsiasi attività?
  • Quanto è forte lei?

Lo strumento più semplice per valutare l'intensità del dolore è la scala di valutazione numerica. Ci sono dieci gradazioni in esso: da 0 (nessun dolore) a 10 (il dolore più grave che si possa immaginare). La gradazione da 1 a 3 corrisponde a un dolore debole, da 4 a 6 - moderato e da 7 a 10 - su grave. Il paziente stesso valuta i suoi sentimenti in numeri e dice al dottore. Questo metodo non è adatto per bambini sotto i 7 anni di età e pazienti con disturbi di attività nervosa più elevata, persone molto anziane. In questo caso, la valutazione viene eseguita su altri parametri, ad esempio, su una scala di dolore facciale o utilizzare rapporti di parenti o altri caregiver sulle condizioni del paziente, sulla sua reazione al sollievo dal dolore.

Oltre alle ragioni mediche, è importante tenere conto delle peculiarità della mentalità. In alcune culture, le denunce di dolore sono percepite come un segno di debolezza. O i pazienti non vogliono gravare su altri membri della famiglia, in quanto l'opinione dei parenti è molto importante. Oltre a tener conto dell'aspetto psicologico, il medico prevede quanto sarà efficace il trattamento. Quindi, neuropatico, sfondamento e dolore severo è più difficile da controllare. È più difficile da trattare se ci sono episodi di abuso di droghe, abuso di alcool, depressione, disturbi mentali o trattamento del dolore nella storia di vita del paziente.

Perché curare il dolore

A volte i pazienti con cancro non vogliono prendere medicine per il dolore per paura di farsi del male ulteriormente. Questo non è il caso, la sindrome del dolore dovrebbe essere trattata come qualsiasi altra sindrome patologica. La gestione del dolore può aiutare:

  • dormire meglio
  • aumentare l'attività
  • aumentare l'appetito
  • ridurre la sensazione di paura, irritazione
  • migliorare la vita sessuale.

Come rimuovere, alleviare il dolore al cancro?

Il dolore nella testa, nelle gambe, nella parte bassa della schiena, nelle ossa per il cancro viene trattato secondo un unico sistema:

1 passo. Analgesici non oppioidi. Può essere paracetamolo (acetaminofene), ibuprofene, ketoprofene, celecoxib, diclofenac, aspirina, ketorolac.

2 step. Se non ci sono effetti, quindi utilizzare oppioidi morbidi (codeina).

3 step. Oppioidi potenti (morfina, fentanil, ossicodone, tramadolo) in una dose sufficiente per la completa scomparsa del dolore.

Per aiutare il paziente a far fronte all'ansia e alla paura, vengono aggiunti ulteriori farmaci in qualsiasi momento. Questi sono di solito anticonvulsivanti, antidepressivi, anestetici locali. Per il dolore causato dall'infiammazione si usano i glucocorticosteroidi e per le lesioni ossee vengono usati bisfosfonati (pamidronato, acido zoledronico) e Denozumab La corretta medicina nel dosaggio giusto e al momento giusto consente di aiutare l'80-90% delle persone. In altri casi, utilizzare altri metodi:

  • Intervento chirurgico sul cervello, che interrompe la trasmissione dell'impulso del dolore.
  • Hordotomia, cioè intersezione di percorsi nel midollo spinale. Utilizzato quando un paziente ha una prognosi sfavorevole e una sindrome da dolore grave, che non è soggetta al trattamento con farmaci.
  • Stimolazione elettrica percutanea del tronco nervoso.
  • Blocco nervoso Per questo, il farmaco viene iniettato nel tronco del nervo o nel tessuto intorno ad esso, che interrompe anche la trasmissione dell'impulso del dolore.
  • Ablazione con radiofrequenza. Usando le onde radio, le fibre nervose vengono riscaldate per interrompere il loro funzionamento.
  • Radioterapia palliativa. Riduce le dimensioni del tumore e riduce il suo effetto sui fasci nervosi.
  • Metodi alternativi che sono comunemente usati in aggiunta alla medicina tradizionale. Questo può essere la meditazione, l'agopuntura, la chiropratica, l'ipnosi.

Il dolore al cancro allo stadio 4 non si verifica immediatamente, quindi il paziente e i parenti possono avanzare per sviluppare un piano d'azione. Per ottenere un oppioide, hai bisogno di un medico. La ricetta può scrivere:

  • oncologo
  • terapeuta distrettuale
  • un medico di una specialità ristretta che è stato addestrato a lavorare con sostanze stupefacenti.

La ricetta speciale è valida per 15 giorni, se è necessaria urgentemente, quindi può essere scritta nei giorni festivi e nei fine settimana.

Attualmente, i pazienti o i parenti non devono restituire adesivi usati, bottiglie vuote o imballaggi da droghe. I preparativi sono ottenuti in farmacie specializzate che hanno il permesso di dispensare analgesici narcotici, sostanze tossiche e psicotrope. Ma se il terreno è remoto e non ci sono farmacie, le stazioni feldsher-ostetriche (FAP) o dispensari hanno il diritto di immagazzinare e rilasciare oppioidi.

Per ottenere la ricetta, c'è un certo algoritmo di azioni:

  • Il paziente viene esaminato da un medico e una prescrizione è scritta. Questo può essere fatto in clinica, dispensario oncologico, a casa.
  • Quindi il paziente oi parenti mettono un timbro circolare su un modulo di prescrizione in un istituto medico, questo non può essere fatto a casa.
  • Il trustee o il paziente stesso ricevono in una farmacia specializzata il farmaco secondo le liste trasferite dall'istituto di cura.

C'è una "hot line" in Russia dove puoi chiamare in caso di domande sulle cure palliative:

8-800-700-84-36. La linea è stata creata dall'Hospice Aid Association e dalla Vera Hospice Aid Foundation, che opera attraverso donazioni.

Inoltre, il Ministero della Salute ha una "linea diretta": 8-800-200-03-89 e Roszdravnadzor: 8-800-500-18-35.

Come prendere la medicina del dolore?

  • Per il pieno controllo del dolore, gli antidolorifici non prendono "a richiesta", ma "a ore", vale a dire. ogni 3-6 ore.
  • Non c'è bisogno di allungare gli intervalli tra l'assunzione del farmaco. Il dolore è più facile da rimuovere quando non è forte.
  • È necessario informare il medico curante di tutti i farmaci presi, poiché sono possibili interazioni farmacologiche avverse.
  • Non puoi smettere di prendere i farmaci da solo. Se ci sono effetti collaterali, è necessario informare immediatamente il medico.
  • Inoltre, deve essere informato se l'effetto è insufficiente. Il dosaggio sarà aumentato o la sostituzione del farmaco effettuata.

Quali sono i metodi di narcotici per anestesia?

I metodi di somministrazione del farmaco dipendono dalle condizioni del paziente e anche dalle sue preferenze.

  • Attraverso la bocca Se lo stomaco e l'intestino funzionano normalmente, il medicinale viene somministrato sotto la lingua (sublinguale) o sulla superficie della superficie interna della guancia (transbukkalno).
  • Attraverso il retto. Se è impossibile somministrare oppioidi attraverso la bocca, può essere somministrato per via rettale.
  • Attraverso la pelle. Per fare questo, usare speciali cerotti transdermici.
  • Attraverso il naso - sotto forma di spray nasale.
  • Per via sottocutanea. Gli oppioidi vengono iniettati nello strato di grasso sottocutaneo con una siringa.
  • Iv. Questo percorso è giustificato quando i metodi precedenti sono inefficaci. Per fare questo, utilizzare infuzomat (pompa medica) - un dispositivo che dispensa accuratamente e alimenta il farmaco.
  • Nel liquido spinale sotto forma di iniezioni. A volte un anestetico viene iniettato nel canale spinale per alleviare il dolore molto grave.

Dipendenza da oppioidi

Alcune persone hanno paura di usare oppioidi per scopi medici a causa della paura di diventare dipendenti. Nel tempo, può insorgere insensibilità agli antidolorifici. Ciò significa che il dosaggio dovrà essere aumentato. Questa situazione è normale e può verificarsi con altri farmaci. Se assunto nelle dosi raccomandate dal medico e dalla molteplicità, la probabilità di tossicodipendenza è bassa.

Effetti collaterali degli oppioidi

Ci sono diversi fenomeni comuni:

Gli oppioidi riducono e rallentano le contrazioni muscolari dello stomaco e dell'intestino, causando disordini delle feci. È importante bere molti liquidi e informare immediatamente il medico degli eventi avversi.

Meno spesso le note del paziente:

  • abbassando la pressione sanguigna
  • insonnia
  • vertigini
  • allucinazioni
  • prurito
  • problemi di erezione
  • abbassare la glicemia
  • cambiamenti nel modo di pensare.

Se questi problemi compaiono, il medico può cambiare la dose o il metodo di somministrazione del farmaco usato o raccomandare un altro farmaco o un altro metodo di assistenza.

Le informazioni sono solo a scopo di riferimento e non sono intese per l'autodiagnosi e il trattamento. Ci sono controindicazioni È necessaria la consultazione

http://medportal.ru/enc/oncology/cancerdiagnosis/boli-pri-rake/

Cancro di stadio 4

Le cellule normali del corpo perdono la capacità di differenziarsi, diventare atipiche. C'è una violazione della struttura dei tessuti, le cellule maligne si dividono intensamente, il tumore comincia a crescere nei tessuti circostanti. Una volta nel linfatico o nei vasi sanguigni, le cellule maligne si diffondono in tutto il corpo. Fermandosi sotto l'influenza di qualsiasi fattore nell'organo o nei vasi, la cellula atipica inizia a dividersi, si trasforma in un tumore e i tessuti circostanti germinano con il tempo - questo è il modo in cui il tumore primitivo si metastatizza e lo sviluppo dei fuochi secondari del cancro.

Il dipartimento di oncologia dell'Ospedale di Yusupov utilizza metodi innovativi di cura del cancro, gli specialisti della clinica si sono raccomandati professionalmente nel trattamento di tumori della pelle, cancro al seno, ovaie, cancro intestinale e organi digestivi. Specialisti della clinica sono coinvolti in varie ricerche e sviluppo per il trattamento del cancro, cancro, hanno certificati internazionali. L'ospedale Yusupov è accreditato per studi clinici, che consente l'uso di farmaci che non possono utilizzare altre istituzioni mediche in Russia. L'uso di farmaci unici aiuterà i pazienti dell'ospedale Yusupov ad aumentare l'aspettativa di vita e la sua qualità.

Fasi del cancro

I tumori maligni sono classificati per stadi, per segni clinici, per istologia, per caratteristiche morfologiche. È stato creato un sistema di designazioni di tumori maligni, che comprende una descrizione completa dello stato della neoplasia: lo stadio del suo sviluppo, la reazione dei linfonodi regionali, la presenza di metastasi:

  • 0 grado di cancro - forma non invasiva di un tumore. Il cancro è entro i limiti originali dell'educazione. Il grado 0 del cancro è completamente curabile.
  • Cancro di grado 1 - un tumore maligno inizia a crescere, ma non influenza i linfonodi e gli organi distanti. L'eccezione è il cancro gastrico, che nel primo stadio di sviluppo colpisce i linfonodi regionali.
  • Cancro di stadio 2 - la rilevazione tempestiva di un tumore svolge un ruolo importante nell'efficacia del trattamento del secondo stadio di neoplasia maligna. Il tumore può iniziare a metastatizzare ai linfonodi (regionali) situati vicino all'organo interessato e la crescita cellulare nel tumore primario aumenta. Una buona prognosi dipende da molti fattori: diagnosi precoce, tipo di tumore, localizzazione dell'istruzione.
  • Cancro di grado 3 - la progressione tumorale è in corso, metastasi si trovano nei linfonodi regionali, se non ci sono metastasi nei linfonodi e negli organi distanti - la prognosi è più favorevole. La prognosi di sopravvivenza per ogni tipo di tumore in stadio 3 del tumore è diversa. Di grande importanza non è solo il tipo di tumore, ma anche lo stato di salute del paziente, la posizione del tumore - più è complesso, minori sono le possibilità di guarigione.
  • Cancro di grado 4 - l'ultimo stadio del cancro. La prognosi nella maggior parte dei casi è negativa.

Stadio quattro: cancro

Il cancro del quarto grado è lo stadio terminale del cancro. Nella maggior parte dei casi, i primi stadi del cancro sono asintomatici e, quando compaiono i sintomi di un tumore maligno, è molto spesso in una fase avanzata di sviluppo. Molto spesso in un breve periodo c'è un rapido sviluppo di una neoplasia: alcuni fattori influenzano il tasso di sviluppo del cancro. Gravidanza, stress, trauma, età, una forma di cancro possono influenzare il tasso di sviluppo del cancro. La quarta fase del cancro non può più essere curata dall'intervento chirurgico a causa della diffusione del processo tumorale. L'abbandono del processo non consente di curare il paziente, ma la medicina moderna consente al paziente di prolungare la vita del paziente per diversi mesi.

Segni dello stadio del cancro 4

I segni dello stadio 4 del cancro sono abbastanza pronunciati; A seconda del tipo di tumore e del sito di localizzazione, appare una certa sintomatologia. In caso di tumore del colon, la fase 4 può sviluppare ostruzione intestinale, stitichezza e disturbi gravi all'addome e allo stomaco. Il cancro al seno in stadio 4 è caratterizzato da deformità dell'organo, retrazione del capezzolo, comparsa di scarico dal capezzolo, segni di collasso del tumore.

Il cancro di grado 4 include determinati criteri:

  • rapida crescita del tumore.
  • qualsiasi tipo di cancro
  • tipi di cancro fatali: cancro del pancreas, cancro del polmone, cancro del fegato, cancro al cervello, melanoma e altri tipi di cancro.
  • malattia maligna progressiva con metastasi agli organi: fegato, cervello, pancreas, polmoni, con danni al sistema scheletrico.

Riuscirai a sconfiggere il cancro a 4 gradi

Il trattamento dello stadio 4 del cancro è quasi impossibile, il tumore ha già germinato nel tessuto circostante, metastatizzato a linfonodi e organi distanti. Il trattamento del cancro allo stadio 4 è molto difficile e difficile per un paziente la cui salute è già indebolita. Tuttavia, ci sono casi in cui persone gravemente malate hanno sconfitto il cancro, perché ogni persona è unica e la sua immunità è diversa.

Cancro di grado 4: sintomi prima della morte

I sintomi dipendono dalle fasi che i pazienti attraversano. Lo stadio prediagon è una condizione causata da gravi disturbi nel lavoro del sistema nervoso centrale, la pelle diventa pallida e appare la cianosi della pelle. Il paziente è depresso fisicamente ed emotivamente. Gocce di sangue.

Agonismo da palcoscenico: questa è l'ultima fase prima della morte nei pazienti. Il paziente sta sperimentando una grave carenza di ossigeno, che porta alla cessazione della circolazione sanguigna e all'arresto respiratorio. L'agonia può durare fino a 3 ore.

Lo stadio della morte clinica - il corpo smette di funzionare, gli ultimi processi metabolici avvengono nelle cellule del corpo. Lo stadio dura alcuni minuti, termina con la morte biologica del paziente.

Analgesici per la fase del cancro 4

Il sintomo che indica più chiaramente lo sviluppo di un tumore maligno è il dolore. Il tumore che cresce attivamente il più delle volte causa dolore. Il dolore può essere causato da un danno al tessuto nervoso, dallo sviluppo del processo infiammatorio nel tumore. Per facilitare le condizioni del paziente, viene eseguita la terapia anestetica. È nominato individualmente, tenendo conto delle condizioni del paziente, può ridurre significativamente l'intensità del dolore. Anestesia per la fase 4 del cancro:

  • quando si verifica un leggero dolore, vengono prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei.
  • il dolore di media intensità viene trattato con l'aiuto di farmaci combinati: ketorol e altri potenti farmaci.
  • il dolore forte e debilitante viene trattato con l'aiuto di farmaci forti con un contenuto narcotico - fentanil, morfina, promedolo.

Cancro di 4 ° grado: aspettativa di vita

Quando si effettua un trattamento efficace, la sopravvivenza dei pazienti, a seconda del tipo di tumore, è:

  • cancro del 4o grado del fegato - circa il 5% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • cancro del 4o grado di intestini - più di 5 anni vivono il 5% di pazienti.
  • cancro del 4o grado di polmone - più di 5 anni, il 10% dei pazienti sopravvive.
  • cancro del 4o grado dello stomaco - il 6% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • cancro del 4o stadio del pancreas - il 10% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • stadio 4 del cancro al seno - il 15% delle donne sopravvive più di 5 anni.
  • cancro 4 fasi del seno - il 15% dei pazienti vive più di 5 anni.
  • cancro dello stadio uterino 4 - a seconda della distribuzione del processo, la percentuale di sopravvivenza è dal 3 al 9%.
  • stadio del cancro cervicale 4 - 8% delle donne vive più di 5 anni.
  • 4 ° stadio del cancro alla prostata - ha un'alta percentuale di sopravvivenza a 5 anni, circa il 30%.

Il dipartimento del cancro dell'ospedale Yusupov di Mosca conduce il trattamento del cancro in tutte le fasi dello sviluppo della malattia. Il centro diagnostico e i medici del dipartimento di oncologia stanno facendo del loro meglio per fornire assistenza tempestiva ai pazienti oncologici. Una visita tempestiva al medico può salvarti la vita. Iscriviti per una consulenza, è possibile per telefono.

http://yusupovs.com/articles/oncology/4-stadiya-raka/

Antidolorifici e anestesia in oncologia: regole, metodi, farmaci, schemi

Il dolore è uno dei sintomi chiave del cancro. Il suo aspetto indica la presenza di cancro, la sua progressione, le lesioni tumorali secondarie. L'anestesia per l'oncologia è la componente più importante del complesso trattamento di un tumore maligno, che è progettato non solo per salvare il paziente dalla sofferenza, ma anche per preservare la sua attività vitale il più a lungo possibile.

Ogni anno, fino a 7 milioni di persone muoiono di oncopatologia nel mondo, con questa sindrome del dolore, circa un terzo dei pazienti nei primi stadi della malattia e quasi tutti nei casi avanzati sono preoccupati. Affrontare questo tipo di dolore è estremamente difficile per diverse ragioni, tuttavia, anche i pazienti i cui giorni sono numerati e la prognosi estremamente deludente, hanno bisogno di un'adeguata e corretta anestesia.

Il dolore non solo porta sofferenza fisica, ma viola anche la sfera psico-emotiva. Nei pazienti con cancro, sullo sfondo della sindrome del dolore, si sviluppa la depressione, compaiono pensieri suicidi e persino tentativi di fuga dalla vita. Allo stadio attuale dello sviluppo della medicina, un tale fenomeno è inaccettabile, perché nell'arsenale degli oncologi ci sono molti prodotti, l'uso corretto e tempestivo dei quali in dosi adeguate può eliminare il dolore e migliorare significativamente la qualità della vita, avvicinandola a quella di altre persone.

Le difficoltà di sollievo dal dolore in oncologia sono dovute a una serie di ragioni:

  • Il dolore è difficile da valutare correttamente e alcuni pazienti stessi non possono localizzarlo o descriverlo correttamente;
  • Il dolore è un concetto soggettivo, quindi la sua forza non sempre corrisponde a ciò che descrive il paziente - qualcuno lo sottovaluta, altri esagerano;
  • Rifiuto dei pazienti dall'anestesia;
  • Gli analgesici narcotici potrebbero non essere disponibili nella giusta quantità;
  • Mancanza di conoscenze speciali e uno schema chiaro per la somministrazione di analgesici da parte di cliniche oncologiche, nonché l'abbandono del regime prescritto per il paziente.

I pazienti con processi oncologici sono una categoria speciale di persone, a cui l'approccio deve essere individuale. È importante che il medico scopra esattamente da dove proviene il dolore e il grado della sua intensità, ma a causa della diversa soglia del dolore e della percezione soggettiva dei sintomi negativi, i pazienti possono considerare lo stesso dolore con mezzi diversi.

Secondo dati moderni, 9 pazienti su 10 possono eliminare completamente il dolore o ridurlo significativamente con uno schema analgesico ben scelto, ma affinché ciò accada, il medico deve determinare correttamente la sua fonte e forza. In pratica, la questione spesso accade in modo diverso: ovviamente vengono prescritti farmaci più potenti di quanto sia necessario in questa fase della patologia, i pazienti non rispettano il loro regime orario di somministrazione e dosaggio.

Cause e meccanismo del dolore nel cancro

Tutti sanno che il principale fattore nella comparsa del dolore è il tumore in crescita, tuttavia, ci sono altri motivi che lo provocano e lo intensificano. La conoscenza dei meccanismi della sindrome del dolore è importante per il medico nel processo di scelta di uno specifico schema terapeutico.

Il dolore in un paziente oncologico può essere associato a:

  1. In realtà il cancro, distruggendo i tessuti e gli organi;
  2. Infiammazione concomitante, causando spasmi muscolari;
  3. L'operazione (nel settore della formazione a distanza);
  4. Patologia concomitante (artrite, neurite, nevralgia).

Il grado di gravità distingue il dolore debole, moderato, intenso, che il paziente può descrivere come un accoltellamento, una bruciatura, un pulsare. Inoltre, il dolore può essere sia periodico che permanente. In quest'ultimo caso, il rischio di disturbi depressivi e il desiderio del paziente di separarsi dalla vita è il più alto, mentre ha davvero bisogno di forza per combattere la malattia.

È importante notare che il dolore in oncologia può avere un'origine diversa:

  • Viscerale - preoccupato a lungo, localizzato nella cavità addominale, ma allo stesso tempo il paziente stesso trova difficile dire cosa faccia esattamente male (pressione nell'addome, distensione alla schiena);
  • Somatico - nelle strutture del sistema muscolo-scheletrico (ossa, legamenti, tendini), non ha una chiara localizzazione, aumenta continuamente e, di regola, caratterizza la progressione della malattia sotto forma di metastasi ossee e organi parenchimali;
  • Neuropatico - associato all'azione del nodo tumorale sulle fibre nervose, può verificarsi dopo radioterapia o trattamento chirurgico a causa di danni ai nervi;
  • Psicogeno: il dolore più "difficile", che è associato a esperienze emotive, paure, esagerazione della gravità della condizione da parte del paziente, non viene fermato dagli analgesici ed è solitamente caratteristico delle persone inclini all'autocnosi e all'instabilità emotiva.

Data la diversità del dolore, è facile spiegare la mancanza di un anestetico universale. Quando prescrive la terapia, un medico dovrebbe prendere in considerazione tutti i possibili meccanismi patogenetici del disturbo e lo schema terapeutico può combinare non solo il supporto medico, ma anche l'aiuto di uno psicoterapeuta o di uno psicologo.

Schema di terapia del dolore in oncologia

Ad oggi, il trattamento più efficace e conveniente è riconosciuto in tre fasi per il dolore, in cui la transizione al gruppo successivo di farmaci è possibile solo con l'inefficacia del precedente nei dosaggi massimi. Questo schema è stato proposto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1988, è usato universalmente ed è ugualmente efficace per il cancro dei polmoni, dello stomaco, della mammella, dei tessuti molli o dei sarcomi delle ossa e molti altri tumori maligni.

Il trattamento del dolore progressivo inizia con farmaci analgesici non narcotici, aumentando gradualmente la dose, per poi passare a oppiacei deboli e potenti secondo lo schema:

  1. Analgesico non narcotico (farmaco antinfiammatorio non steroideo - FANS) con terapia adiuvante (dolore lieve e moderato).
  2. Analgesico non narcotico, oppiacei debole + terapia adiuvante (dolore moderato e grave).
  3. Analgesici non narcotici, oppioidi forti, terapia adiuvante (con sindrome da dolore costante e grave nel cancro allo stadio 3-4).

Se si segue la sequenza descritta di anestesia, l'effetto può essere raggiunto nel 90% dei pazienti oncologici, mentre il dolore lieve e moderato scompare completamente senza prescrivere farmaci narcotici e il dolore grave viene eliminato utilizzando droghe oppioidi.

La terapia adiuvante è l'uso di farmaci con le proprie proprietà benefiche: antidepressivi (imipramina), ormoni corticosteroidei, rimedi per la nausea e altri agenti sintomatici. Sono prescritti secondo le indicazioni dei singoli gruppi di pazienti: antidepressivi e anticonvulsivanti per la depressione, il meccanismo neuropatico del dolore, e per l'ipertensione intracranica, il dolore osseo, la compressione nervosa e le radici spinali dal processo neoplastico - desametasone, prednisone.

I glucocorticosteroidi hanno un forte effetto anti-infiammatorio. Inoltre, aumentano l'appetito e migliorano il background e l'attività emotiva, che è estremamente importante per i malati di cancro e possono essere somministrati in parallelo con gli analgesici. L'uso di antidepressivi, anticonvulsivi, ormoni consente in molti casi di ridurre la dose di analgesici.

Quando si prescrive un trattamento, il medico deve osservare rigorosamente i suoi principi di base:

  • Il dosaggio degli antidolorifici in oncologia viene selezionato individualmente in base alla gravità del dolore, è necessario raggiungere la sua scomparsa o il livello ammissibile quando il tumore viene avviato con la quantità minima possibile di farmaco assunto
  • Il ricevimento dei farmaci avviene rigorosamente nel tempo, ma non con lo sviluppo del dolore, cioè la dose successiva viene somministrata prima che il precedente cessi di agire;
  • La dose di farmaci aumenta gradualmente, solo se la quantità massima di un farmaco più debole fallisce, viene prescritto il dosaggio minimo di uno più forte;
  • La preferenza dovrebbe essere data alle forme di dosaggio orali usate sotto forma di cerotti, supposte, soluzioni, con inefficienza, è possibile passare alla via di somministrazione di somministrazione di analgesici.

Il paziente viene informato che il trattamento prescritto deve essere assunto entro l'ora e secondo la frequenza e la dose indicate dall'oncologo. Se la medicina smette di agire, allora viene prima trasformata in un analogo dello stesso gruppo e, se inefficace, viene trasferito a analgesici più potenti. Questo approccio consente di evitare una transizione inutilmente rapida a farmaci potenti, dopo l'inizio della terapia con la quale sarà impossibile tornare a quelli più deboli.

Gli errori più frequenti che portano all'inefficacia del regime terapeutico riconosciuto sono considerati una transizione irragionevolmente rapida a farmaci più potenti, quando le capacità del gruppo precedente non sono ancora state esaurite, dosi troppo elevate, causando un aumento drammatico della probabilità di effetti collaterali, mentre anche la non conformità con il regime di trattamento con l'omissione di dosi o un aumento degli intervalli tra l'assunzione dei farmaci.

Analgesia di stadio I

Quando si verifica il dolore, gli analgesici non narcotici vengono prima prescritti - anti-infiammatori non steroidei, antipiretici:

  1. paracetamolo;
  2. aspirina;
  3. Ibuprofene, naprossene;
  4. Indometacina, diclofenac;
  5. Piroxicam, Movalis.

Questi farmaci bloccano la produzione di prostaglandine, che provocano dolore. Una caratteristica delle loro azioni è considerata la cessazione dell'effetto al raggiungimento della dose massima ammissibile, vengono nominati in modo indipendente in caso di lieve dolore e in caso di dolore moderato e grave, in associazione con stupefacenti. I farmaci anti-infiammatori sono particolarmente efficaci nella metastasi del tumore al tessuto osseo.

I NSAID possono essere assunti sotto forma di compresse, polveri, sospensioni e iniettabili come iniezioni di anestetico. La via di somministrazione è determinata dal medico curante. Considerando l'effetto negativo dei FANS sulla membrana mucosa del tubo digerente durante l'uso enterale, per i pazienti con gastrite, ulcera peptica, per le persone oltre i 65 anni è consigliabile utilizzarli sotto la copertura di misoprostolo o omeprazolo.

I farmaci descritti sono venduti in farmacia senza prescrizione medica, ma non dovresti prescriverli e prenderli da soli, senza il consiglio di un medico a causa dei possibili effetti collaterali. Inoltre, l'automedicazione cambia lo schema rigoroso dell'analgesia, i farmaci possono diventare incontrollati e in futuro ciò porterà a una significativa riduzione dell'efficacia della terapia in generale.

Come monoterapia, il trattamento del dolore può essere iniziato con il ricevimento di dipirone, paracetamolo, aspirina, piroxicam, meloxicam, ecc. Ci possono essere combinazioni: ibuprofene + naproxen + ketorolac o diclofenac + etodolac. Date le probabili reazioni avverse, è meglio usarle dopo un pasto, bevendo latte.

Il trattamento con iniezione è anche possibile, specialmente se ci sono controindicazioni alla somministrazione orale o una diminuzione dell'efficacia delle compresse. Quindi, gli antidolorifici possono contenere una miscela di dipirone con difenidramina con lieve dolore, con effetto insufficiente, viene aggiunta la papaverina antispasmodica, che nei fumatori viene sostituita con ketano.

Un effetto potenziato può essere dato anche dall'aggiunta di dipirone e difenidramina Ketorol. Il dolore osseo è meglio eliminare tali FANS come meloxicam, piroxicam, xefokam. Seduxen, tranquillanti, motilium e cerculate possono essere utilizzati come trattamento adiuvante nella prima fase del trattamento.

II stadio del trattamento

Quando l'effetto dell'anestesia non è raggiunto dalle dosi massime degli agenti sopra descritti, l'oncologo decide di procedere alla seconda fase del trattamento. In questa fase, il dolore progressivo viene fermato da analgesici oppioidi deboli - tramadolo, codeina, promedolo.

Tramadol è riconosciuto come il farmaco più popolare a causa della sua facilità d'uso, perché è disponibile in compresse, capsule, supposte, soluzione orale. È caratterizzato da buona tolleranza e relativa sicurezza, anche in caso di uso prolungato.

Forse la nomina dei fondi combinati, che includono antidolorifici non narcotici (aspirina) e narcotici (codeina, ossicodone), ma hanno una dose finale efficace, al raggiungimento del quale un'ulteriore somministrazione non è appropriata. Il tramadolo, come la codeina, può essere integrato con agenti antinfiammatori (paracetamolo, indometacina).

Il trattamento del dolore per il cancro nella seconda fase del trattamento viene effettuato ogni 4-6 ore, a seconda dell'intensità della sindrome del dolore e del tempo in cui il farmaco agisce in un particolare paziente. Cambia la molteplicità dei farmaci e il loro dosaggio è inaccettabile.

Gli antidolorifici di secondo stadio possono contenere tramadolo e dimedrolo (allo stesso tempo), tramadolo e seduksen (in diverse siringhe) sotto stretto controllo della pressione sanguigna.

Fase III

Un forte analgesico per l'oncologia è mostrato nei casi avanzati della malattia (cancro allo stadio 4) e con l'inefficacia dei primi due stadi dello schema analgesico. Il terzo stadio comprende l'uso di narcotici oppioidi - morfina, fentanil, buprenorfina, omnopon. Questi sono agenti ad azione centrale che sopprimono la trasmissione dei segnali del dolore dal cervello.

Gli analgesici narcotici hanno effetti collaterali, il più significativo dei quali è la dipendenza e il progressivo indebolimento dell'effetto, che richiede un aumento della dose, quindi la necessità di passare alla terza fase è decisa da un consiglio di esperti. Solo quando si viene a sapere che il tramadolo e altri oppiacei più deboli non funzionano più, è prescritta la morfina.

La via di somministrazione preferita è all'interno, sc, nella vena, sotto forma di patch. È estremamente indesiderabile utilizzarli nel muscolo, poiché allo stesso tempo il paziente avverte forti dolori dell'iniezione stessa e il principio attivo viene assorbito in modo non uniforme.

Gli antidolorifici narcotici possono disturbare i polmoni, la funzione cardiaca, portare all'ipotensione, quindi, se vengono assunti regolarmente, si consiglia di tenere un antidoto naloxone nell'armadietto dei medicinali a casa, che, quando si sviluppano reazioni avverse, aiuterà rapidamente il paziente a tornare alla normalità.

Uno dei farmaci più prescritti è stato a lungo la morfina, la cui durata dell'effetto analgesico raggiunge le 12 ore. La dose iniziale di 30 mg con aumento del dolore e diminuzione dell'efficacia è aumentata a 60, iniettando il farmaco due volte al giorno. Se il paziente ha ricevuto antidolorifici e prende un trattamento orale, la quantità di farmaci aumenta.

La buprenorfina è un altro analgesico narcotico che ha reazioni avverse meno pronunciate rispetto alla morfina. Se applicato sotto la lingua, l'effetto inizia dopo un quarto d'ora e diventa massimo dopo 35 minuti. L'effetto della buprenorfina dura fino a 8 ore, ma è necessario prenderlo ogni 4-6 ore. All'inizio della terapia farmacologica, l'oncologo consiglierà di osservare il riposo a letto per la prima ora dopo l'assunzione di una singola dose del medicinale. Se assunto in eccesso rispetto alla dose massima giornaliera di 3 mg, l'effetto della buprenorfina non aumenta, come sempre consigliato dal medico curante.

Con il dolore persistente di alta intensità, il paziente assume analgesici secondo il regime prescritto, senza cambiare il dosaggio da solo, e mi manca un farmaco regolare. Tuttavia, accade che, sullo sfondo del trattamento, il dolore aumenti improvvisamente, e quindi i mezzi ad azione rapida, il fentanil, sono indicati.

Fentanil ha diversi vantaggi:

  • Velocità di azione;
  • Forte effetto analgesico;
  • Aumentando la dose aumenta ed efficienza, non vi è alcun "massimale" di azione.

Fentanil può essere iniettato o usato come parte delle patch. La patch anestetica agisce per 3 giorni, quando c'è un rilascio lento di fentanil e l'ammissione al flusso sanguigno. L'azione del farmaco inizia dopo 12 ore, ma se il cerotto non è sufficiente, è possibile eseguire una somministrazione endovenosa addizionale per ottenere l'effetto del cerotto. Il dosaggio di fentanil nel cerotto è selezionato individualmente sulla base del trattamento già prescritto, ma i suoi pazienti anziani con cancro hanno bisogno di meno dei giovani pazienti.

L'uso del cerotto è solitamente mostrato nella terza fase dello schema analgesico, e in particolare - in caso di violazione della deglutizione o problemi alle vene. Alcuni pazienti preferiscono la patch come un modo più conveniente per assumere la medicina. Il fentanil ha effetti collaterali, tra cui costipazione, nausea e vomito, ma sono più pronunciati con la morfina.

Nel processo di trattamento del dolore, gli specialisti possono utilizzare diversi metodi per iniettare farmaci, oltre al solito blocco endovenoso e orale dei nervi con anestesia, anestesia conduttiva della zona di crescita delle neoplasie (sulle estremità, strutture pelviche e spinali), analgesia epidurale con l'installazione di un catetere permanente, iniezione di farmaci in miofasciale intervalli, operazioni neurochirurgiche.

L'anestesia a casa è soggetta agli stessi requisiti della clinica, ma è importante assicurare un monitoraggio costante del trattamento e la correzione delle dosi e dei tipi di farmaci. In altre parole, è impossibile automedicare a casa, ma l'appuntamento dell'oncologo deve essere rigorosamente osservato e il farmaco deve essere assunto all'ora prevista.

I rimedi popolari, sebbene siano molto popolari, non sono ancora in grado di fermare il forte dolore associato ai tumori, sebbene ci siano molte ricette per il trattamento con erbe acide, a digiuno e persino velenose su Internet, il che è inaccettabile per il cancro. È meglio che i pazienti si fidino del proprio medico e riconoscano la necessità di cure mediche, senza sprecare tempo e risorse nella lotta evidentemente inefficace con il dolore.

Video: rapporto sul turnover dei farmaci antidolorifici nella Federazione Russa

Autore: medico-istologo Goldenshlyuger N.I.

http://onkolib.ru/lechenie-raka/obezbolivayushhie-pri-onkologii/

Antidolorifico in stadio oncologico 4: un elenco di farmaci

Oggi, la malattia maligna è una delle più terrificanti diagnosi. È spaventato non solo dalla possibilità di morte, ma anche dalle note informazioni sui dolori gravi. Va notato che ciascuno dei malati di cancro a un certo punto si trova di fronte a questa condizione.

Pertanto, l'anestetico per la fase 4 di oncologia - una parte integrante degli interventi terapeutici. Secondo le statistiche, più della metà dei pazienti nella fase di penetrazione metastatica ha un controllo insufficiente sulla sindrome del dolore. Circa un quarto, infatti, non muore di cancro, ma di dolori insopportabili.

Cliniche leader all'estero

Valutazione iniziale dello stato

La valutazione completa è il passo più importante per il successo nella gestione delle sensazioni dolorose. Dovrebbe essere tenuto regolarmente e includere componenti come:

  • la gravità;
  • la durata;
  • qualità;
  • posizione.

Il paziente li identifica in modo indipendente, in base alla percezione individuale. Per un'immagine completa, il test viene eseguito a intervalli specificati. Il monitoraggio prende in considerazione non solo le sensazioni soggettive, ma anche l'effetto del trattamento precedente.

Per promuovere una valutazione adeguata, viene utilizzata una scala di intensità della sindrome da dolore da 0 a 10: 0: la sua assenza, 10 è il livello di massima pazienza possibile.

Tipi di dolore nel cancro

Le informazioni sui tipi di dolore oncologico ti permettono di scegliere i modi giusti per controllare. I medici distinguono 2 tipi principali:

  1. Lo stimolo del dolore nocicettivo viene trasmesso dai nervi periferici dai recettori chiamati nocicettori. Le loro funzioni comprendono la trasmissione al cervello di informazioni sul trauma (ad esempio, invasione di ossa, articolazioni, ecc.). È dei seguenti tipi:
  • somatico: acuto o opaco, chiaramente localizzato, dolente o contratta;
  • viscerale: mal definito, profondo con segni di pressione;
  • associato a procedure invasive (puntura, biopsia, ecc.).
  1. Neuropatico - il risultato di danni meccanici o metabolici al sistema nervoso. Nei pazienti con tumore avanzato, possono essere dovuti a infiltrazioni di nervi o radici nervose, nonché all'esposizione a agenti chemioterapici o radioterapia.

Va tenuto presente che i malati di cancro spesso hanno una complessa combinazione di dolore, che è associata sia alla malattia stessa che al suo trattamento.

Che tipo di antidolorifico per lo stadio oncologico 4 è migliore?

Oltre l'80% dei dolori del cancro può essere controllato con farmaci orali a basso costo. Sono nominati in base al tipo di dolore, alle loro caratteristiche, al luogo di occorrenza:

  1. I mezzi basati sulle varietà includono:
  • Il dolore nocicettivo risponde relativamente bene agli analgesici tradizionali, compresi i farmaci anti-infiammatori non steroidei e gli oppioidi.
  • La natura dolorosa neuropatica di un tumore metastatico è difficile da trattare. La situazione viene solitamente risolta con farmaci antiepilettici o antidepressivi triciclici, che simulano l'azione attraverso la diffusione di neurotrasmettitori chimici come la serotonina e la norepinefrina.
  1. L'OMS offre questa scala anestetica per la gestione sistemica del dolore oncologico, a seconda della gravità:
  • la soglia del dolore sulla scala è determinata da un massimo di 3: un gruppo non oppioide, che è spesso composto da analgesici ordinari, in particolare "Paracetamolo", steroidi, bifosfonati;
  • il dolore aumenta da lieve a moderato (3-6): un gruppo di farmaci è costituito da oppiacei deboli, ad esempio "Codeina" o "Tramadolo";
  • L'autopercezione del paziente è esacerbata e aumentata a 6: le misure terapeutiche sono previste da forti oppioidi, come morfina, ossicodone, idromorfone, fentanil, metadone o ossimorfone.
  1. La conformità con un gruppo di farmaci e indicazioni per l'uso include:
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei: dolore osseo, infiltrazione dei tessuti molli, epatomegalia (Aspirina, Ibuprofene);
  • corticosteroidi: aumento della pressione intracranica, compressione dei nervi;
  • i farmaci anticonvulsivanti sono efficaci nella neuropatia paraneoplastica: "Gabapentin", "Topiramato", "Lamotrigina", "Pregabalin";
  • Gli anestetici locali agiscono localmente, alleviano il disagio dalle manifestazioni locali, come ulcere della bocca causate da chemioterapia o radioterapia.
http://orake.info/obezbolivayushhee-pri-onkologii-4-stadii-spisok-preparatov/

Come morire di cancro: tutto sui malati di cancro prima della morte

Il cancro è una malattia molto grave, che è caratterizzata dalla comparsa di un tumore nel corpo umano, che cresce rapidamente e danneggia il tessuto umano più vicino. Più tardi, la formazione maligna colpisce i linfonodi più vicini, e nell'ultimo stadio si verificano metastasi, quando le cellule tumorali si diffondono a tutti gli organi del corpo.

È terribile che a 3 e 4 stadi il trattamento del cancro in alcuni tipi di oncologia sia impossibile. Per questo motivo, il medico può ridurre la sofferenza del paziente e prolungare un po 'la sua vita. Allo stesso tempo, ogni giorno sta peggiorando, a causa della rapida diffusione delle metastasi.

In questo momento, i parenti e gli amici del paziente dovrebbero capire approssimativamente che tipo di sintomi sta vivendo il paziente al fine di aiutare a sopravvivere nell'ultima fase della vita e ridurre la sua sofferenza. In generale, coloro che muoiono di cancro a causa di metastasi complete stanno vivendo lo stesso dolore e disagio. Come morire di cancro?

Perché morire di cancro?

La malattia del cancro si manifesta in più fasi e ogni stadio è caratterizzato da sintomi più gravi e danni al corpo da parte di un tumore. In realtà, non tutti muoiono di cancro e tutto dipende dallo stadio in cui è stato trovato il tumore. E poi tutto è chiaro: prima veniva trovato e diagnosticato, maggiori erano le possibilità di recupero.

Ma ci sono ancora molti fattori, e anche il cancro a 1 o anche a livello 2 non sempre offre una possibilità di recupero del 100%. Dal momento che il cancro ha così tante proprietà. Ad esempio, esiste l'aggressività dei tessuti maligni - allo stesso tempo, maggiore è questo indicatore, più velocemente cresce il tumore e più velocemente si verificano le fasi del cancro.

La percentuale di mortalità aumenta con ogni stadio di sviluppo del cancro. La percentuale maggiore è nella fase 4 - ma perché? In questa fase, il tumore del cancro è già enorme e colpisce i tessuti, i linfonodi e gli organi più vicini e le metastasi agli angoli più distanti del corpo si stanno diffondendo: di conseguenza, quasi tutti i tessuti del corpo sono interessati.

In questo caso, il tumore cresce più velocemente e diventa più aggressivo. L'unica cosa che i medici possono fare è ridurre il tasso di crescita e ridurre la sofferenza del paziente stesso. Di solito si usano la chemioterapia e le radiazioni, quindi le cellule tumorali diventano meno aggressive.

La morte con qualsiasi tipo di cancro non sempre arriva rapidamente, e succede che il paziente soffra da molto tempo, ecco perché è necessario ridurre il più possibile la sofferenza del paziente. La medicina non può ancora combattere il cancro dell'ultimo grado in una forma di corsa, quindi prima viene fatta una diagnosi, meglio è.

Cause di malattia

Sfortunatamente, ma gli scienziati stanno ancora lottando con questa domanda e non riescono a trovare una risposta esatta ad essa. L'unica cosa che può essere detta è una combinazione di fattori che aumentano le possibilità di contrarre il cancro:

  • Alcol e fumo.
  • Cibo nocivo
  • L'obesità.
  • Cattiva ecologia
  • Lavora con prodotti chimici.
  • Trattamento farmacologico improprio

Per tentare in qualche modo di evitare il cancro, è necessario prima di tutto monitorare la propria salute e sottoporsi periodicamente all'esame di un medico e fare un esame del sangue generale e biochimico.

I sintomi prima della morte

Ecco perché le tattiche di trattamento corrette, scelte all'ultimo stadio della malattia, contribuiranno a ridurre il dolore e la malattia del paziente, oltre a prolungare significativamente la vita. Naturalmente, ogni oncologia ha i suoi segni e sintomi, ma ce ne sono anche di comuni, che iniziano direttamente al quarto stadio, quando quasi tutto il corpo è affetto da tumori maligni. Cosa provano i malati di cancro prima di morire?

  1. Affaticamento costante Si verifica perché il tumore stesso richiede un'enorme quantità di energia e nutrienti per la crescita, e più è, peggio. Aggiungi metastasi ad altri organi qui e capirai quanto è difficile per i pazienti nell'ultima fase. Di solito, la condizione peggiora dopo l'intervento chirurgico, la chemioterapia e le radiazioni. Alla fine, i malati di cancro dormiranno molto. La cosa più importante non interferiscono e danno riposo. Successivamente, il sonno profondo può trasformarsi in un coma.
  2. Diminuisce l'appetito. Il paziente non mangia, perché c'è un'intossicazione generale, quando il tumore produce una grande quantità di prodotti di scarto nel sangue.
  3. Tosse e mancanza di respiro. Spesso, le metastasi da qualsiasi cancro dell'organo danneggiano i polmoni, causando gonfiore della parte superiore del corpo e tosse. Dopo un po 'di tempo, il paziente diventa difficile da respirare - questo significa che il cancro si è saldamente stabilizzato nei polmoni.
  4. Disorientamento. A questo punto, potrebbe esserci una perdita di memoria, una persona smette di riconoscere amici e persone care. Questo accade a causa di disordini metabolici con tessuto cerebrale. Inoltre, c'è una forte intossicazione. Possono verificarsi allucinazioni.
  5. Arti blu. Quando il paziente diventa debole e il corpo delle ultime forze cerca di rimanere a galla, il sangue inizia fondamentalmente a fluire verso gli organi vitali: cuore, reni, fegato, cervello, ecc. A questo punto, le membra diventano fredde e diventano una sfumatura bluastra e pallida. Questo è uno dei più importanti messaggeri della morte.
  6. Macchie sul corpo. Prima della morte, appaiono sulle gambe e sulle braccia macchie associate a scarsa circolazione sanguigna. Questo momento accompagna anche l'approccio della morte. Dopo la morte, le macchie diventano bluastre.
  7. Debolezza muscolare Quindi il paziente non può muoversi normalmente e camminare, alcuni possono ancora leggermente ma lentamente muoversi in bagno. Ma la maggior parte della menzogna e andare per se stessi.
  8. Condizioni di coma Potrebbe venire improvvisamente, quindi il paziente avrà bisogno di un'infermiera che aiuterà, minerà e farà tutto ciò che il paziente non può fare in tale stato.

Processo di morte e fasi principali

  1. Predagoniya. Violazione del sistema nervoso centrale. Il paziente stesso non prova emozioni. La pelle delle gambe e delle braccia diventa blu e il viso diventa terroso. La pressione cala bruscamente.
  2. Agonia. A causa del fatto che il tumore si è già diffuso ovunque, la fame di ossigeno si verifica, il battito del cuore rallenta. Dopo un po ', la respirazione si ferma e il processo di circolazione sanguigna rallenta molto.
  3. Morte clinica Tutte le funzioni sono sospese, sia al cuore che alito.
  4. Morte biologica Il principale segno della morte biologica è la morte cerebrale.

Certo, alcune malattie oncologiche possono avere segni caratteristici, ma vi abbiamo parlato del quadro generale della morte nel cancro.

Sintomi di cancro al cervello prima della morte

Il cancro del tessuto cerebrale è difficile da diagnosticare nelle fasi iniziali. Non ha nemmeno i suoi stessi marchi attraverso i quali la malattia stessa può essere determinata. Prima della morte, il paziente avverte un forte dolore in un certo punto della testa, può vedere le allucinazioni, si verifica una perdita di memoria, può non riconoscere i suoi parenti e amici.

Cambiamento costante dell'umore dalla calma all'irritato. Il discorso è rotto e il paziente può sopportare qualsiasi assurdità. Il paziente può perdere la vista o l'udito. Alla fine c'è una violazione della funzione motoria.

Ultimo stadio del cancro al polmone

Il carcinoma polmonare si sviluppa inizialmente senza alcun sintomo. Recentemente, l'oncologia è diventata la più comune tra tutte. Il problema è precisamente la diagnosi e la diagnosi tardive del cancro, per cui il tumore viene rilevato a 3 o anche 4 stadi, quando non è più possibile curare la malattia.

Tutti i sintomi prima della morte del cancro ai polmoni di 4 gradi si riferiscono direttamente alla respirazione e ai bronchi. Di solito è difficile per il paziente respirare, soffre costantemente di aria, tossisce fortemente con abbondanti secrezioni. Alla fine, può iniziare un attacco epilettico, che porta alla morte. Lo stadio terminale del cancro del polmone è molto sgradevole e doloroso per il paziente.

Cancro al fegato

Con un tumore del fegato, si espande molto rapidamente e danneggia i tessuti interni dell'organo. Di conseguenza, si verifica ittero. Il paziente avverte forti dolori, la temperatura sale, il paziente si ammala e vomita, disturbi della minzione (l'urina può essere con il sangue).

Prima della sua morte, i medici cercano di ridurre la sofferenza del paziente stesso. La morte per cancro al fegato è molto dura e dolorosa con un sacco di sanguinamento interno.

Cancro dell'intestino

Una delle malattie oncologiche più sgradevoli e più gravi, che è molto difficile in 4 fasi, soprattutto se si è operato per rimuovere una parte dell'intestino un po 'prima. Il paziente avverte un forte dolore all'addome, mal di testa, nausea e vomito. Ciò è dovuto alla grave intossicazione dal tumore e alle masse fecali trattenute.

Il paziente normalmente non può andare in bagno. Dal momento che l'ultima fase è anche la sconfitta della vescica e del fegato, così come i reni. Il paziente muore molto rapidamente dall'avvelenamento con tossine interne.

Cancro all'esofago

Il cancro stesso colpisce l'esofago e nelle ultime fasi il paziente non può più mangiare correttamente e mangia solo attraverso un tubo. Il tumore colpisce non solo l'organo stesso, ma anche i tessuti circostanti. La sconfitta delle metastasi si estende all'intestino e ai polmoni, così il dolore si manifesterà in tutto il petto e nell'addome. Prima della morte, un tumore può causare emorragie, che causano al paziente di vomitare sangue.

Cancro laringeo prima della morte

Una malattia molto dolorosa quando un tumore colpisce tutti gli organi circostanti. Sente molto dolore, non può respirare normalmente. Di solito, se il tumore stesso blocca completamente il passaggio, allora il paziente respira attraverso un tubo speciale. Le metastasi passano ai polmoni e agli organi più vicini. I medici prescrivono alla fine un gran numero di antidolorifici.

Ultimi giorni

Di solito, se lo si desidera, i parenti possono portare a casa il paziente, mentre viene dimesso e somministrato potenti farmaci e antidolorifici che aiutano a ridurre il dolore.

A questo punto, è necessario capire che il paziente ha pochissimo tempo a disposizione e dovrebbe cercare di ridurre la sua sofferenza. Alla fine possono comparire ulteriori sintomi: vomito di sangue, ostruzione intestinale, forte dolore all'addome e al torace, tosse con sangue e mancanza di respiro.

Alla fine, quando quasi tutti gli organi sono affetti da metastasi del cancro, è meglio lasciare il paziente da solo e lasciarlo dormire. Soprattutto, in questo momento, vicino agli ammalati dovrebbero esserci parenti, persone care, persone vicine, che con la loro presenza ridurranno il dolore e la sofferenza.

Come alleviare la sofferenza del morente?

Spesso il dolore in un paziente può essere così grave che i farmaci convenzionali non aiutano. Il miglioramento può portare solo i farmaci che danno ai medici le malattie del cancro. È vero, questo porta a un'intossicazione ancora maggiore e alla morte imminente del paziente.

Per quanto tempo puoi vivere con 4 stadi di cancro? Sfortunatamente, ma nella migliore delle ipotesi, potrai vivere per diversi mesi con la giusta terapia.

http://oncoved.ru/common/kak-umirayut-ot-raka

Per Saperne Di Più Sarcoma

La puntura del linfonodo è un metodo semplice di esame invasivo del corpo umano, prescritto da un medico in caso di dolore e gonfiore doloroso in quest'area.
I giovani genitori sentono abbastanza spesso una diagnosi come "emangioma". Ma questo è ciò che questa malattia è e come minaccia i bambini, non tutti lo sanno?
La chemioterapia è ampiamente usata per combattere i tumori maligni nella medicina moderna. Molti pazienti di cliniche oncologiche si pongono la domanda: come viene eseguita la chemioterapia e quanto è efficace il trattamento?
Per il cancro nel corpo umano, utilizzare un approccio terapeutico. Questo approccio è chiamato chemioterapia, poiché gli agenti chimici sono utilizzati nel trattamento dei tumori.